Incidente mortale a Montacchiello. Il pensiero dei Cobas

PISA – L’aumento dell’età pensionabile, l’aumento dei ritmi del lavoro, gli appalti al ribasso e la crisi economica e sociale sono le cause delle morti sul lavoro.

cobas

Nonostante la riduzione delle ore lavorate e la perdita di centinaia di migliaia di posti di lavoro , infortuni e morti non diminuiscono e il nostro paese è tra quelli dove il problema assume connotati e dimensioni sempre più preoccupanti. La morte di un operaio schiacciato da un carrello elevatore non ha niente di accidentale, a morire è il titolare di una piccola azienda a dimostrare che la condizione in cui operano anche le piccole imprese è all’insegna del rischio e di un pericolo crescente. A morire sono non solo i giovani con meno esperienza ma operai da 40 anni in produzione che con altre leggi previdenziali sarebbero in pensione perché ci sono lavori usuranti che non si addicono a chi ha più di 60 anni. Chiediamo sia fatta piena luce su quanto accaduto e constatiamo che la provincia di Pisa presenta un numero di infortuni, di malattie professionali in continuo aumento. Non bastano allora gli adempimenti formali in materia di salute e sicurezza, bisogna fare di più perché infortuni, malattie e morti non siano notizie che accompagnano la nostra quotidianità

Fonte: sportello sicurezza confederazione cobas pisa

You may also like

By