Il segnale dei settemila dell’Arena: tutti uniti per la serie B ora piu che mai!!

PISA – Venerdì sera, nell’anticipo del girone B di Lega Pro, è ritornato di scena, dopo due stagioni e mezzo il Derby del Foro. Teatro un’Arena Anconetani agghindata a festa, con un pubblico eccezionale di circa 7.000 persone ed anche di piu tutte di parte pisana. I ĺucchesi in curva sud erano presenti in una sessantina di tesserati. Infatti, i non tesserati di fede rossonera sono rimasti oltre Foro.

20141109-183312.jpg

Anche ai pisani non tesserati, al ritorno, probabilmente, sarà vietato l’ingresso al Porta Elisa, ma c’è da scommettere che raggiungeranno ugualmente la città dell’Arborato Cerchio, rimanendo fuori dallo stadio, cosi come hanno fatto in altre trasferte vedi L’Aquila, Bergamo, Perugia ecc. Comunque e’ stata una grande coreografia della Curva Nord, che all’ingresso delle squadre in campo, ha rispolverato un grande storico striscione che ricopriva tutto il settore, dal quale poi ne è apparso un altro in ricordo del Presidentissimo Romeo Anconetani a 15 anni dalla sua scomparsa.

Tifo incessante per tutta la partita quindi la Curva Nord di Pisa merita un 10 e lode. Purtroppo tutti noi avremmo voluto fare un “sol boccone”della Lucchese, ma così non è andata, il Pisa di Mister Braglia, pur con tutto l’impegno, non è riuscito a mettere sotto la Lucchese; gli uomini di Mister Guido Pagliuca sono scesi all’Arena per cogliere un risultato positivo e dar continuità alla vittoria interna con il Grosseto e ci sono riusciti, stando chiusi in difesa concedendo poco o niente al Pisa.

Poche le sfuriate in avanti, una delle quali con l’ex Luca Strizzolo nel finale, buona poi anche la prova dell’ex Mingazzini sostituito all’inizio del secondo tempo. Pisa, comunque, molto generoso anche se, purtroppo, non molto concreto, in fase offensiva. Prendiamoci, però, questo punto, che poi nel computo finale di classifica, potrà tornarci utile. Dopo la gara c’è stato lo sfogo del Presidente Carlo Battini, che deve essere preso in positivo come stimolo per tutto l’ambiente a far meglio e del resto anche il dg Pino Vitale ha detto, in sostanza, che un Presidente ha tutto il diritto di dire la sua opinione sulla prestazione della squadra.

Piero Braglia ha difeso a spada tratta il gruppo, il suo lavoro e quello di Vitale, la prestazione della squadra, del resto l’impegno dei ragazzi non è mai mancato. E’normale che ci fosse un pò di amarezza per non aver fatto i tre punti, ma ora, dopo aver scaricato tutti l’adrenalina del dopo partita, l’importante è fare quadrato e compattarci ancora di più per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissi, i 7.000 di venerdì sera chiedono questo ed hanno dato un chiaro segnale: tutti uniti per il bene del Pisa, a cominciare dalla prossima trasferta di Prato: Forza Pisa!!!

By