Il Rapallo Bogliasco, l’avversario di Coppa ai raggi X

PISA – Pronti e via, il nuovissimo e promettente Pisa targato Braglia si presentera’ domani sera al primo appuntamento ufficiale della stagione 2014/2015, ossia il primo turno (in gara unica) di Coppa Italia TIM Cup. Avversario sarà il Rapallo Bogliasco (Serie D)

Un impegno sulla carta agevole per la formazione neroazzurra, che dopo le incoraggianti vittorie in amichevole, si appresta ad iniziare col piede giusto la marcia di avvicinamento al Campionato, e al grande sogno della scalata verso la serie B.

20140809-131752.jpg

IL RAPALLO BOGLIASCO (foto tratta da tuttocampo.it)

Come detto, l’avversario di domenica e’ il GSD RapalloBogliasco, team ligure nato nella scorsa stagione dalla fusione del BogliascoCalcio del Presidente Perpignano con il Calcio Giovanile Rapallo, e che l’anno scorso ha ben figurato nel girone A della serie D, sfiorando la promozione proprio in LegaPro. Il secondo posto alle spalle della squadra milanese del Giana Erminio non e’ bastata per la promozione nel calcio professionistico, ma tuttavia ha portato in dote la partecipazione alla massima Coppa nazionale, nonche’ nutrite speranze per la prossima stagione. Un bel traguardo per una societa’ dalla storia brevissima e fino al 2011 mai entrata a far parte della dimensione calcistica nazionale.

Allenati dal neo-mister Alexandro Dossena, i bianconeri liguri sono reduci dal ritiro di Tavarone (SP), nel corso del quale sono riusciti a fermare sullo 0-0 niente poco di meno che la Pistoiese di Cristiano Lucarelli, prossimo avversario del Pisa nel girone B del Campionato. Infarcita di giovani classe 95,96,97, e privata del suo bomber della passata stagione Carlos Franca (capocannoniere del campionato con ben 29 reti) andato al Cuneo, la formazione genovese ha perfezionato in questa sessione di mercato gli ingaggi di giocatori con buona esperienza in LegaPro e anche B come il trequartista Luca Simeoni (classe 1990, una presenza in A col Livorno ed ex Alessandria e Pergolettese), il difensore Mirko Miceli (classe 1991, che ha esordito in B col Varese), e il mediano nigeriano Owusu (classe 1994 gia’ del Varese e del Palermo), ma soprattuto con il bomber ex Massese, Pistoiese e Lucchese Taddeucci.

Una sfida dunque da non prendere esageratamente alla leggera per i ragazzi di Braglia, che dovranno stare attenti tuttavia all’emozione dell’esordio e al peso del pronostico, che d’altra parte vedra’ invece i liguri liberi di potersela giocare senza pensieri. La vincente affrontera’ nel secondo turno in programma i giorni 16/17, sempre in gara unica, il Carpi che potrebbe chiedere l’inversione di campo. La gara con la squadra modenese potrebbe giocarsi dunque all’Arena.

 

By