Il presidente del Tuttocuoio: “Il Pisa è una realtà che non ha bisogno di aiuti”. Alvini: “Gara condizionata da un episodio”

PONTEDERA – Primo storico derby tra i professionisti per il Tuttocuoio contro la squadra della propria provincia. A fine gara però il presidente del Tuttocuoio Andrea Dolfi, recrimina contro l’arbitro ed i suoi collaboratori: “Il Pisa è una bella realtà che non ha bisogno di aiuti. È stata una partita che è stata rovinata. andrea_dolfiAbbiamo giocato in 11 contro 14. Spero che, invece in Lega si facciano le cose in maniera equa per tutti. Comunque sono contento del Tuttocuoio. Non era semplice, ma i miei ragazzi sono rimasti in partita. Certo un 4-1 ti rimane addosso”. Visibilmente arrabbiato anche l’allenatore neroverde Massimiliano Alvini: “La partita è stata condizionata da quell’episodio che ha condizionato la gara. Dalle immagini non era gol, l’arbitro ha chiesto al suo collaboratore conferma per due volte. Fermo restando il valore del Pisa, non si può condizionare una gara del genere. Nessuno può negare che quell’episodio ha condizionato l’incontro. Son soddisfatto della mia squadra che ha raggiunto un risultato straordinario, ha 25 punti e senza quell’episodio, sarebbe stata una partita equilibrata dove potevamo far male al Pisa. Non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi che sono rimasti in partita”.

di Maurizio Ficeli

 

By