Il Pisa vuole rimanere nella scia dell’Ascoli. Alle 18 all’Arena il derby con la Carrarese

PISA – Gara da non fallire questo pomeriggio (ore 18) per il Pisa nel terzo derby casalingo della stagione contro la Carrarese reduce da un successi rotondo contro la Pro Piacenza.

L’obiettivo della squadra di mister Braglia oltre a quella di continuare il trend positivo (che la vede imbattuta da quattro gare dove ha ottenuto dieci punti) è quello di non perdere il contatto con la capolista Ascoli impegnata oggi sul campo del fanalino di coda Pro Piacenza.

20141123-095459.jpg

QUI PISA. Il tecnico maremmano dovrà fare a meno del suo uomo più rappresentativo, Rachid Arma, dieci centri in diciotto gare, ma recupera Paci e Costa. Il tecnico nerazzurro potrebbe puntare ancora sulla difesa a tre composta da Lisuzzo, Paci e Sini. Sugli esterni dovrebbero essere impiegati Pellegrini e Dicuonzo In mediana confermati Morrone, Iori e Misuraca. Dubbi in attacco con Stanco (acciaccato) che potrebbe stringere i denti e scendere in campo al fianco di Beretta in ballottaggio con Giovinco. Prima della gara contro la Carrarese sarà effettuato un minuto di raccoglimento per Martina Del Giacco, la ragazza di Calcinaia scomparsa il cui corpo e stato ritrovato qualche giorno fa.

TRA CALCIO E SOLIDARIETÀ. Importante iniziativa dell’associazione “Sport For Children in occasione del derby di oggi. Le maglie delle due formazioni (che sulla manica sinistra avranno una patch creata dall’associazione) saranno messe all’asta . L’intero ricavato verrà devoluto in favore di Associazioni che si occupano di bambini che non godono di buona salute e in favore di scuole e asili di Carrara che hanno perso materiale scolastico, giochi o quant’altro in occasione dell’alluvione.

PISA – CARRARESE, ARENA ORE 18

PISA (3-5-2): Pelagotti; Lisuzzo, Paci, Sini; Pellegrini, Morrone, Iori, Misuraca, Dicuonzo; Stanco, Beretta. A disp. Moschin, Mandorlini, Frediani, Finocchio, Costa, Napoli, Giovinco. All. Piero Braglia.

CARRARESE (4-3-1-2): Calderoni; Verra, Sbraga, Teso, Gorzegno; Brondi, Castagnetti, Disabato; Belcastro; Merini, Cellini. A disp. Zanotti, Benassi, Lancini, Gnahore, Berardi, Di Nardo, Ademi. All. Remondina

ARBITRO: Tardino di Milano

By