Il Comunicato dell’Ac Pisa 1909 per la convenzione dello stadio

PISA – Con la presente l’A.C. Pisa 1909 fa seguito alla numerosa corrispondenza intercorsa con il Comune di Pisa – corrispondenza rimasta tutta inevasa- volendo all’uopo evidenziare nuovamente la necessità di un incontro volto a risolvere tutte le problematiche emerse negli ultimi mesi e fugare ogni dubbio in ordine alle vere ragioni della mancata firma della convenzione.

​Si rimarca che la mancata sottoscrizione della convenzione non è certo dipesa dalla ns. volontà: ben prima della delibera del consiglio comunale si è fatto richiesta specifica sulle modifiche da apportare al testo (esattamente sugli artt. 6, 7, 19).

​Si è cercato in ogni maniera di raggiungere una soluzione che asservisse le richieste del Comune: lo dimostrano certamente l’accensione di una ulteriore polizza ass.va per danni allo Stadio di € 100.000,00 che va ad aggiungersi alla polizza incendio di € 200.000,00 (ritenuta necessaria dalla società anche se non richiesta), oltre a quella richiesta di € 5.000.000,00 per R.C.

​I lavori di manutenzione dello stadio (ordinari e straordinari) non possono certo gravare interamente sull’A.C. Pisa 1909: gli impianti (idraulico ed elettrico), le strutture in cemento armato, i bagni (fatiscenti) sono solo parte degli interventi necessari ed urgenti; a ciò si leghi la vertenza con la ACQUE S.P.A. che, nonostante le numerose promesse, rimane ancora aperta e senza soluzione.

​In questo periodo l’A.C. Pisa 1909 ha comunque provveduto a proprie spese a mantenere, laddove possibile, la funzionalità dell’impianto sportivo. Si è infatti provveduto a stipulare un contratto per il rifacimento del manto erboso, la cui spesa supererà certamente € 21.000,00 ( i lavori al manto sono iniziati in data 24 settembre 2013); sono state inoltre affrontate le spese per il rifacimento dei servizi (cambio dei sanitari e del rivestimento) dell’area accoglienza.

​L’A.C.Pisa 1909 è disposta a sottoscrivere la convenzione ma in termini e con modalità che non gravino unilateralmente sulla società e sul Suo Presidente; è di tutta evidenza ciò che il Presidente Battini abbia già fatto e continui a fare per questa città. Si ritiene opportuno che la convenzione venga ripresentata in consiglio con la reale VOLONTA’ di risolvere definitivamente una questione annosa e riservare così ai tifosi ed alla città di Pisa uno stadio con servizi decorosi.

​Noi dell’ A.C. PISA 1909 saremo lieti e comunque ancora oggi siamo disposti ad addivenire ad un accordo equo sui punti divergenti; ciò nello spirito di migliorare nell’interesse comune.

​Contestualmente si chiede che il Comune di Pisa voglia concedere e rilasciare una proroga per l’utilizzo dell’Arena, tenendo presente che tutti gli impianti godono di ampie coperture assicurative, come sopra ridette. Nell’attesa di un Vs. gentile riscontro l’A.C. Pisa resta a disposizione per quanto altro possa eventualmente occorrerVi.

20131001-212943.jpg

By