I risultati di hockey del weekend

PISA – Ecco i risultati di hockey maschile e femminile delle squadre pisane, con la serie A1 femminile e il campionato di B1 maschile, tra vittorie  e pareggi.

Hockey: le cussine pareggiano contro l’Amsicora nell’ultima giornata di A1

Domenica 12 maggio si è disputata l’ultima partita del Campionato di hockey prato di serie A1 femminile che e si è svolta presso gli impianti del Cus Pisa in Via Chiarugi.

AMSICORA – La squadra senior femminile ha affrontato la squadra dell’Amsicora (CA), in una partita davvero difficile sia a livello tattico che tecnico. Le cagliaritane infatti venivano a Pisa determinate a vincere; solo in caso di vittoria infatti (e con una serie di altre combinazioni) potevano ancora sperare di rimanere in corsa per lo scudetto.

PRIMO TEMPO – Partita insidiosa fin dalle prime battute, con le sarde in avanti fin dai primi minuti a pressare ed effettuare pericolose incursioni nell’area cussina, ottenendo numerosi corner corti a favore. Sullo sviluppo di uno di questi le cagliaritane riescono a passare in vantaggio. Le gialloblu non perdono di vista l’obiettivo e alla fine del primo tempo trovano il gol del pareggio con Taglioli, riuscendo ad andare al riposo sul risultato di parità.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa la gara riprende con gli stessi ritmi e schemi iniziali, ma le cussine incrementano le azioni offensive. Proprio su un contropiede le cagliaritane riescono però a tornare in vantaggio. Le atlete del cherubino vendono cara la pelle e continuano a tessere gioco offensivo senza mollare. A due minuti dal termine Chiara Chirico con un forte tiro di rovescio batte il portiere della squadra ospite segnando la rete che vale il 2-2.

COMMENTO – Una partita molto tirata dove le ragazze del coach Demarchi hanno dimostrato bel gioco e determinazione. Il prossimo 25 e 26 maggio la squadra del Cus Pisa si recherà a Cagliari per poter partecipare al Torneo finale che mette in palio un posto per l’Europa.

TABELLINO – Cus Pisa: Martina Chirico, Margherita Vanni, Agata Wiberlaska, Evelina Tiralongo, Francesca Bendinelli, Chiara Pelosi, Martina Lecchini, Natalia Lecchini, Giulia Galligani, Giulia Taglioli, Claire Davemport, Chiara Chirico, Alessia Betti, Irene Falcitelli. All. Demarchi
Reti: Taglioli, C. Chirico

Hockey/ U20 Maschile: i cussini si qualificano all’ennesima finale di categoria

Ci sono volute più di 2 ore per decretare il vincitore della sfida del “Barca” di Bologna: ad affrontarsi erano le due formazione classificatesi al primo posto dei rispettivi sottogironi (Veneto e Toscana-Emilia Romagna), che lottavano per un posto in finale. L’emozionante gara vedeva il Cus Pisa affrontare il quotato Csp San Giorgio di Casale di Scodosia (Pd), avversario già incontrato molte volte nel passato in partite importanti, una su tutte quella del primo titolo giovanile cussino, vinto ai rigori dai ragazzi U16 dell’allora mister Messerini.

LA STORIA SI RIPETE – In  terra emiliana Domenica 12 Maggio si è ripetuta la storia, non sono bastati neanche ieri i tempi regolamentari per incoronare il vincitore della gara, si è dovuto ricorrere prima all’extra time  e poi ai tiri di rigore. Ecco la cronaca della partita.

PRIMO TEMPO – Giornata afosa a Bologna, il match infatti stenta a decollare e le azioni di entrambe le squadre si limitano a qualche giocata individuale. Arrivati a metà della frazione di gioco si comincia a vedere qualcosa di interessante: i primi a rendersi pericolosi sono i gialloblu con Pagliara (tiro fuori di poco) e Pedreschi; si svegliano anche i casalesi aggirando più volte (con un po’ troppa facilità) la difesa pisana, solo la poca precisione degli arancioni grazia i gialloblu. La rete che sblocca l’incontro arriva su corner corto: i padovani segnano con un preciso schema che vede la pallina entrare in porta su deviazione; patito lo svantaggio il Cus Pisa tenta subito di pareggiare i conti riuscendoci con Mancioppi, bravo a farsi trovare pronto sul palo opposto al cross effettuato da Pagliara. Si va al riposo sul punteggio di 1- 1.

SECONDO TEMPO – La ripresa sembra impostata su ritmi decisamente più alti, i gialloblu faticano ad uscire dalla difesa e i casalesi sono abili a ripartire in velocità. Si crea un po’ di confusione in mezzo al campo e si aprono gli spazi. Ne approfitta Pedreschi siglando su corner corto il gol del vantaggio pisano (bravo in questo caso Fiorentini a conquistare il penalty corner ben finalizzato poi dal compagno). Ma chi soffre maggiormente ora  sono i ragazzi di Bianco, le azioni mancano e le scorribande avversarie in area si fanno sempre più pericolose. Si arriva così all’assegnazione di un rigore scaturito da un fallo a pochi passi dalla linea di porta: il cecchino Ciancaglia non fallisce il colpo e si è di nuovo sul pari. Prima del fischio finale i cussini rischiano di subire la terza rete in varie occasioni, ma vengono graziati dagli attaccanti avversari non proprio in giornata.

SUPPLEMENTARE  – Si va così all’extra-time dove vige la regola del silver-gol. Nei primi 7:30 non segna nessuno, anche se il CUS avrebbe l’occasione per chiudere i giochi. Nella seconda parte invece accade di tutto: Ciancarini segna il gol della vita con un bel drive da posizione defilata, sembra fatta, manca veramente poco al triplice fischio. Si riparte da centrocampo, i padovani si buttano tutti in avanti e conquistano un corner corto generosamente assegnato dall’arbitro nei 23 metri. Che la gara dovesse andare avanti per le lunghe si capisce dall’evoluzione del corto: ancora Ciancaglia mira all’angolino destro, la palla sbatte sul corpo del palista pisano e si infila rimbalzando sul palo opposto. Si va ai rigori.

RIGORI – La lotteria dei rigori sarà ricordata a lungo dalle due squadre:  nella prima delle 3 serie che verranno tirate vanno a segno Pagliara e Pedreschi, tirano fuori Ciancarini, Galligani e Mancioppi (parato). I casalesi invece si vedono respingere 3 rigori da un super Terpolilli. Nella seconda serie non sbaglia nessuno, si arriva così alla terza dove è fondamentale la parata del nostro “Stufa”, che consente ai pisani di segnare l’ultimo rigore e volare così a Catania!

COMMENTO – Non è stata una bellissima partita, complice anche il caldo, ma sicuramente le emozioni sono state tante e le due squadre hanno dimostrato di equivalersi come ormai accade da molti anni. Adesso la testa va a Catania (31 Maggio, 1-2 Giugno) dove i cussini dovranno dimostrare di essere ancora affamati di vittorie e confermare i buoni risultati ottenuti (anche nell’indoor) durante tutto l’anno.

TABELLINO – CUS Pisa vs CSP San Giorgio 12-11 (dtr). Questa la formazione: Terpolilli (GK); Arcidiacono, Gazzola, Galligani, Del Chicca; Ciancarini, Pedreschi, Pagliara, Mancioppi; Fiorentini, Puglisi. A disposizione: Russo e Sommani. Indisponibili: Malucchi e Zoppi. Allenatore: Gabriele Bianco. Dirigente: Claudio Galligani.

By