Hockey A2M: Il CUS si riscopre squadra da trasferta, grande vittoria a Reggio Emilia

TABELLINO – ASHP Città del Tricolore-CUS Pisa 3-4 (2-1)
CUS Pisa: Belli (P); Galligani, Araoz, Khairy; Giorgi, Colella, Zoppi, Bianco; Muzzupappa, Pagliara, Biancaniello. Entrati anche: Fiorentini, Del Chicca, Messerini, Di Paco. 
Reti: Pagliara (CUS), Prandi, Noshad (RE), Giorgi, Araoz (CUS), Boiardi (RE), Giorgi (CUS)

L’ultima vittoria era datata 4 Ottobre ed era maturata a Roma, in trasferta. Dopo 2 pareggi e una sconfitta, in terra emiliana i cussini hanno finalmente ritrovato il feeling con i 3 punti, importantissimi. La stagione non è iniziata nel migliore dei modi sul settore infortuni, la rosa a disposizione di mister Miccoli purtroppo rimane sempre decimata e alcune scelte sono forzate, ma l’organico c’è e le assenze (seppur importanti) pesano fino a un certo punto.

PRIMO TEMPO – I gialloblu partono forte e al terzo minuto sono già in vantaggio: Pagliara è superlativo ad intercettare un passaggio infelice della retroguardia granata e ad involarsi da solo verso la porta avversaria senza lasciare scampo all’incolpevole portiere. Non passa molto e i padroni di casa sono già in attacco, una palla lunga trova la difesa pisana impreparata e permette a Prandi di pareggiare i conti. La partita è divertente e i cambi di fronte sono improvvisi, i toscani sono più pressanti mentre il Tricolore gioca di rimessa provando a sfruttare i contropiedi ben gestiti dai veloci attaccanti; da uno di questi scaturisce un corto che Noshad insacca nell’angolino dove Belli non può arrivare. Il Cus Pisa prova a subito a rifarsi sotto liberando bene Zoppi prima, e Giorgi poi, in area ma senza raccogliere i risultati sperati. Si va così al riposo sul 2-1 in favore degli ospitanti.

SECONDO TEMPO – Nonostante l’alto ritmo di gioco della prima frazione il match non perde di spettacolarità, le due squadre sono agguerrite e consapevoli che l’incontro è tutt’altro che finito. Ad accendere l’incandescente secondo tempo ci pensa capitan Giorgi che impatta il risultato (2-2) su corner corto per poi essere imitato poco dopo da Araoz che con un preciso e potente push rasoterra insacca la rete del 3-2. Risultato ribaltato e gialloblu determinati a mantenere il gol di vantaggio: il centrocampo Giorgi-Colella-Zoppi-Bianco oggi funziona a meraviglia e le palle per un ispirato Pagliara in attacco non mancano. Ma il fattore campo spesso aiuta chi gioca in casa ed è così che a 5’ dal termine gli emiliani si procurano un corner corto sul quale Giorgi respinge di corpo sulla linea provocando un tiro di rigore: capitan Boiardi non sbaglia e il Tricolore riprende risultato e partita per i capelli. Sembra finita, ma a pochi istanti dal triplice fischio l’arbitro decide di punire un intervento del portiere emiliano con un corner corto, Giorgi si appresta alla battuta e da vero cecchino gonfia la rete: 3-4 e vittoria in cassaforte per i gialloblu.

COMMENTO – Partita ricca di emozioni, giocata ad un buon ritmo e soprattutto difesa coi denti dai pisani che in questa stagione sembrano essersi riscoperti squadra da trasferta. Nonostante i molti infortuni che stanno martoriando la rosa, Miccoli riesce sempre a trovare le soluzioni migliori per la formazione: le risposte da parte dei giovani sono eccellenti e anche i più “anziani” non si risparmiano in campo. Ora rimangono due partite alla fine del girone di andata, il Cus è terzo a un punto dai playoff e confermarsi fra i primi tre prima della pausa invernale farebbe morale.

By