Diego Checchi “Gazzetta Lucchese” a Pisanews: “Il Pisa è favorito, però se la Lucchese gioca come nelle ultime due gare può venire all’Arena per vincere”

PISA – Domenica prossima alle 17,30,all’Arena “Anconetani”andrà in scena un’altra edizione del derby fra Pisa e Lucchese, ed a tal proposito Pisanews ha voluto sentire gli umori dell’ambiente lucchese, intervistando il collega Diego Checchi, di Gazzetta Lucchese, che segue da anni la compagine rossonera in casa e fuori.

di Maurizio Ficeli

Salve Diego,e grazie di aver accettato l’invito del nostro portale: come si sta preparando questo derby del foro da parte lucchese?

“A livello di squadra ci stiamo preparando molto bene, anche perchè la compagine rossonera è rinfrancata dalla vittoria esterna di Arezzo e dal successo casalingo con il Savona”

Cosa è cambiato nell’avvicendamento fra Mister Baldini e Mister Lopez?

“Devo dire che Mister Lopez ha dato compattezza e tranquillità e la squadra ha piu consapevolezza nei propri mezzi, senza,per carità, nulla togliere a Mister Baldini, il quale ha lavorato bene sia a livello tecnico che tattico, però,come tu sai bene, quando i risultati non vengono, è inevitabile un cambio”.

E l’ambiente dei tifosi rossoneri con quale spirito aspetta la gara di domenica prossima all’Arena Anconetani?

“Devo dire che a Lucca c’è abbastanza fermento,perchè i tifosi lucchesi,dopo gli ultimi due successi vogliono vedere come si approccerà la squadra di Mister Lopez nell’affrontare il Pisa, che è una delle squadre piu forti di questo campionato”.

Quanti saranno i tifosi rossoneri che scenderanno a Pisa a sostenere i propri beniamini?

“I tifosi della Curva Ovest, che sono quelli che non hanno sottoscritto la tessera del tifoso, non seguiranno la squadra a Pisa, ma vedranno la partita nei vari bar dove ci saranno gli schermi. Credo però che nel complesso i tifosi rossoneri saranno di piu rispetto allo scorso anno, perché li si gioco di venerdi sera, giorno feriale, mentre stavolta si gioca di domenica alle 17,30 e diversi saranno invogliati a venire a seguire la Lucchese”.

Riguardo alla squadra di Mister Gattuso che giudizio ti senti di dare?

“Il Pisa lo conosco bene e ti dico che Varela mi ha impressionato molto, perché dietro alle punte può creare difficoltà ad ogni squadra, in quanto è un giocatore di altra categoria”.

E la Lucchese quali contromisure può prendere per fermare un giocatore del calibro di Varela?

“La Lucchese, tatticamente non metterà marcature ad uomo, ma proverà a contrastare Varela, con scalate o movimenti di squadra, andando all’altezza del nostro mediano, che potrebbe essere Mingazzini, oppure del difensore centrale, che potrebbe essere o Espeche o Lorenzini o Mori se giocherà. Comunque,al di là di Varela, il Pisa è importante nel complesso e poi Gattuso è un allenatore bravo a cambiare modulo o formazione e a non dare punti di riferimento all’avversario.Inoltre bisogna anche aggiungere che giocatori come Cani e Lupoli,se sono in condizione,possono fare la differenza anche in categorie superiori.Del resto è la loro carriera a parlare”

Ed i punti deboli che ravvisi nel Pisa, dove la Lucchese potrebbe approfittarne?

“A mio avviso sono quelli del portiere, Brunelli non mi entusiasma molto e Bacci ha fatto degli errori che francamente non mi sarei aspettato quindi secondo me il Pisa necessita di un portiere piu esperto, ma non voglio guardare a casa nostra quindi vorrei parlare della Lucchese”.

Perfetto, dimmi allora quali sonoi punti di forza della squadra rossonera?

“Il punto forte della Lucchese è il gruppo perchè non vi è un singolo che può fare la differenza e ti dico che con il gruppo si puo giocare qualsiasi partita per portare a casa un risultato positivo”.

A cominciare dal derby di domenica col Pisa?

“Certo a cominciare da Pisa perché le partite vanno giocate e si concludono al 90′. Chiaramente il Pisa è favorito, però se la Lucchese gioca con la stessa voglia di Arezzo e con il Savona, nulla è scontato e può venire all’Arena per vincere”.

By