Grande successo per l’Open Day della Società Operaia di Cascina nell’ambito della Giornata Nazionale Piccoli Musei

CASCINA – Grande successo di pubblico per la quarta Giornata Nazionale dei Piccoli Musei (APM) nella sede della Società Operaia di Cascina che nell’occasione ha aperto alla cittadinanza le porte del Museo della Società Operaia, legno e dei mestieri. Un inaspettato numero di persone hanno visitato a gruppi rispettando rigorosamente le norme anti-Covid, la sede di Via Curtatone, 60 a Cascina (Pisa).

di Antonio Tognoli

Nove le nuove stanze, tutte a tema, dopo un anno di lavori e rivalutazione della storica sede: dalla biblioteca storica, all’area dei disegni del settore mobilio cascinese, all’esposizione degli attrezzi del mestiere nell’ambito della falegnameria, dove si poteva udire l’audio vero e proprio della falegnameria, alla collezione della pittrice cascinese, Antonella Gamba, con i vari premi, oltre alle stanze delle foto storiche dei grandi ospiti che hanno visitato sia la Società che la Mostra del Mobilio: da Garibaldi al Re, da Mazzinghi a Gronchi passando per Spadolini e Andreotti. A fare da sapiente guida e a raccontare ai visitatori la lunga e longeva storia dell’associazione cascinese, la presidente Meri Gronchi sintetizzando in un’ora di percorso i quasi due secoli di storia culturale prima della Società Operaia di Mutuo Soccorso e poi divenuta Associazione Società Operaia. La giornata ha visto la prestigiosa presenza del violinista internazionale Alan Freiles, che ha deliziato i visitatori con il suo violino. Non è voluto mancare per l’occasione il fotografo professionista Renato Camilli, che ha immortalato con i suoi scatti la giornata e confermato la donazione della sua immensa collezione di foto storiche alla Società Operaia.

Sono intervenuti per l’occasione il vicesindaco di Cascina, Cristiano Masil’assessore alla cultura, Bice Del Giudice e l’assessore allo sport Francesca Mori. A far visita nella sede di Via Curtatone, il presidente dell’Anpi di Cascina, Franco Tagliaboschi, i professori delle scuole di vari ordini e gradi e il vicesindaco di Pontedera Alessandro Puccinelli, in quanto la Società Operaia di Cascina è molto legata, lavorativamente parlando, con la Valdera e la Piaggio.

I visitatori hanno potuto apprezzare durante il percorso, due video inediti, di cui uno prodotto nel 1965 dall’azienda cinematografica fiorentinaStudio K e rimesso a nuova vita dopo aver trovato negli scaffali della sede vecchie bobine, l’altro invece più moderno realizzato da Valerio De Bellis in collaborazione con la scuola di Danza Art Ballet di Navacchio.

Non ci aspettavamo un successo del genere afferma, la presidente Meri Gronchi spesso accompagnata da Barbara Acconci, suo braccio destro. La quarta giornata nazionale dei Piccoli Musei è andata oltre le più rosee aspettative e addirittura fin dal primo giorno che abbiamo messo il  post di invito su Facebook abbiamo ricevuto così tante prenotazioni da riempire la giornata. I visitatori si sono presentati comunque anche al di fuori delle prenotazioni e non siamo riusciti ad accontentare tutti. Questa risposta da parte dei cittadini parla chiaro: il nostro passato storico culturale e ricordo scorre ancora vivo nelle vene e abbiamo sede di ricordarlo. È stato veramente un lavoro certosino, quello di organizzare e catalogare sia pure una minima parte del materiale che abbiamo a disposizione, lavoro svolto in un anno e non ancora  terminato. Siamo grati a tutti coloro che in qualsiasi modo ci hanno aiutato e che hanno partecipato alla giornata. Appena sarà possibile riproporremo un altra giornata a porte aperte“.

Al termine del tour, completamente gratuito, è stato offerto ai visitatori, anche una piccola gradita sorpresa. La Società Operaia di Cascina ringrazia tutti i suoi partner e in particolare Antonio Nesti Arredamenti e Lucia Pasta e Vino, per aver contribuito in modo attivo alla buona riuscita di questa importante giornata.

By