Giornata della Legalità. A Pappiana un frassino per ricordare la strage di Capaci

SAN GIULIANO TERME – Domenica 23 maggio nella giornata della Legalità la vicesindaca con delega alla legalità Lucia Scatena e l’assessore all’ambiente Filippo Pancrazzi hanno inaugurato un frassino proveniente dal vivaio Pampaloni di Ghezzano nell’area a verde di via Maria Montessori a Pappiana.

“Sono passati ventinove anni dall’assassinio del giudice Giovanni Falcone, di sua moglie Francesca Morvillo e degli agenti di scorta Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo. Fu la strage di Capaci, che quel giorno del 1992 fece tremare i vetri della casa della mia famiglia”, afferma Sergio Di Maio, Sindaco di San Giuliano Terme. “Oggi è la Giornata della Legalità e coincide proprio con la prima delle due stragi mafiose che hanno cambiato per sempre la storia del nostro Paese, assieme a quella di via D’Amelio, due mesi dopo, dove a perdere la vita furono il giudice Paolo Borsellino con gli agenti di scorta Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi e Claudio Traina. Proseguiamo con la tradizione inaugurata lo scorso anno e anche in questo 2021, come Comune di San Giuliano Terme, abbiamo deciso di aderire piantando un albero in un’area a verde del nostro territorio”, conclude Di Maio

By