Giacomo Tulli, attaccante dell’Ancona a Pisanews: “Che emozione risalire le scalette dell’Arena”

PISA – Oggi pomeriggio il Pisa si ritrovera di fronte un grande ex Giacomo Tulli, attaccante che ora milita nell’Ancona e che ha lasciato un buon ricordo nella sua esperienza in nerazzurro.

“Jack”, così veniva chiamato nella sua esperienza all’ombra della Torre, è alto cm.1,73 per 72 kg arrivò a Pisa gennaio 2012,rimanendovi per due anni e realizzando dieci goal. Da lì poi tornò al Vicenza, società a cui apoarteneva e da quest’anno si trova nella città dorica.

Grande Jack,cpiacere di riaverti su Pisanews, partiamo subito dalla partita di sabato prossimo all’Arena: da ex cosa proverai quando salirai le scalette del sottopassaggio dell’Arena?

Giacomo Tulli, ci sia aspetta molto da lui in questo finale di stagione (Foto Fabio Lelli)
Giacomo Tulli, in allenamento in maglia nerazzurra (Foto Fabio Lelli)

“Sicuramente per me sarà una partita diversa dalle altre, giocare contro una tua ex squadra fa sempre effetto ed è una bella emozione”.

Il Pisa attuale però ha cambiato pelle, non ci sono più i compagni del tuo periodo,vero?

“Si, ma qualcuno è rimasto, ritroverò Paolo Rozzio, Davide Adornato e Massimo Lucarelli. Poi Arma e Misuraca miei compagni nel Vicenza”.

A proposito dei compagni di squadra del tuo periodo in nerazzurro, hai contatti con loro?

“Si, sono rimasto in contatto con Francesco Colombini con Luca Rizzo, Andrea Barberis e Nicola Mingazzini ed ogni tanto ci capita di riparlare di quel periodo e di quella promozione sfumata nella finale di Latina. Eravamo veramente un gruppo affiatato e porto con me un bellissimo ricordo di questo”.

Purtroppo il Pisa attuale, nonostante i favori dei pronostici di questo campionato, viene da una brutta sconfitta in quel di Pistoia, tu che idea ti sei fatto in proposito?

“È sempre difficile partire da favoriti, perché poi bisogna dimostrarlo sul campo,comunque il Pisa ha giocatori forti, oltre che nel complesso, anche singolarmente come Arma e Misuraca, con cui ho giocato insieme nel Vicenza”.

E sulla Lucchese che avete affrontato nel lunedì dell’Immacolata che giudizio dai?

“La squadra di Mister Galderisi è un buon collettivo che ha davanti giocatori di qualità”.

Un tuo giudizio su questo girone di Lega Pro,come lo vedi?

“Vedo un campionato equilibrato, nel quale ogni partita fa storia a se e dove le squadre magari ultime in classifica possono mettere in difficoltà squadre di alta classifica”.

E questo Ancona quali obiettivi ha?

“L’Ancona è una squadra in crescita, l’obiettivo primario è salvarci al più presto possibile facendo punti a cominciare da sabato: sicuramente il Pisa è più forte di noi però il calcio è strano e noi vogliamo assolutamente uscire dall’Arena con un risultato positivo”

By