S. Miniato. È partito il secondo week-end della Mostra Mercato del Tartufo

SAN MINIATO – Questa mattina 28 novembre è iniziato il denso programma di eventi che caratterizzano il terzo fine settimana della 45esima Mostra Mercato del tartufo bianco di San Miniato, dedicato a Matilde di Canossa, alla sua storia, alle città che hanno fatto da sfondo a questa storia e anche al cibo, che questi territori lo caratterizzano.

Agli appuntamenti e agli ospiti già resi noti, Fondazione San Miniato Promozione continua ad aggiungerne altri: domani, domenica, tra gli stand ci saranno l’attore toscano Sergio Forconi, volto noto di film come Amici Miei e il Ciclone, lo scultore livornese Christian Balzano, “papà”, tra l’altro, del toro in mostra in piazza del Bastione a San Miniato e il sensitivo volto noto della tv Solange.

Oggi. l’amministrazione comunale garantirà la solita accoglienza alle città ospiti e alle 16, nella sala del consiglio comunale, i comuni di San Miniato e San Felice sul Panaro ufficializzeranno l’amicizia nata in occasione dei fatti tragici del terremoto del 2012, quando molti volontari delle associazioni locali furono coinvolti nelle operazioni di soccorso.

Alle 17,30, l’appuntamento è ancora in sala del consiglio per il premio Roberto Ghinetti, istituito nel 1994 da Comune e redazione di Pontedera del quotidiano Il Tirreno. Sabato sarà premiato Francesco Viviano, giornalista della Repubblica e Jacopo Storni per la sezione giovani. La sera, la festa continua a Villa Sonnino, con il tartufo e i vini di San Miniato, organizzata in collaborazione con Il Tirreno.

Tra le 15 e le 19, saranno quattro i grandi cuochi che animeranno i cooking show gratuiti dell’Officina del Tartufo, con la regia di Cesare Andrisano, Veronica Maffei, Annamaria Tossani, Marco Nebbiai e Mattia Nannetti. Con i vini sanminiatesi, offerti dall’associazione vignaioli di San Miniato e raccontati e serviti dall’associazione italiana sommelier, ci saranno i piatti di Massimo Neri del ristorante “Sciatò” di Serravalle Pistoiese, Cristian Borchi del ristorante “Antica Porta di Levante” di Vicchio del Mugello, Luca Francione del ristorante “Villa Campestri” di Vicchio del Mugello e Paolo Fiaschi del ristorante Papaveri e papere di San Miniato. Alle 18, Slow Food invita a Degustazioni intorno alla pasta madre, tra grani, farine e pani, con l’azienda agricola Il Leopoldino di San Giuliano Terme.

DOMENICA. Domenica 29, a proposito di cultura, alle 10, l’Officina del tartufo accoglierà un dibattito sull’Art bonus, che prevede benefici fiscali per chi sostiene il patrimonio culturale. In piazza del Seminario ci saranno il sindaco Vittorio Gabbanini e il consigliere regionale Andrea Pieroni, insieme a Carolina Botti, direttore centrale di Arcus, Maurizio Masini presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della Provincia di Pisa e l’assessore Giacomo Gozzini. Coordina Michele Fiaschi, presidente Commissione attività economiche di San Miniato.

Alle 11,30, poi, nel Libro per aperitivo c’è anche una poesia inedita dedicata al tartufo. “Poesia, diafana goccia” è il volume postumo che raccoglie i versi della sanminiatese Valeria Bertini Pistolesi. Con il libro, ci saranno i salumi tipici di San Miniato in degustazione, presentati dalla norcineria di Sergio Falaschi di San Miniato, in abbinamento con i vini locali.

Alle 14,30, l’Officina del Tartufo in piazza del seminario accoglie Matilda di Canossa e gli altri figuranti del corteo storico di San Miniato per raccontare la storia della donna insieme a Fabrizio Franceschini dell’università di Pisa. Poi, piatti e fornelli torneranno coprotagonisti del tartufo bianco di San Miniato sotto il tendone dei cooking show grazie ai cuochi Sara Conforti di “Osteria del Vicario” di Certaldo, Moreno Cardine del ristorante “L’uva e il Malto” di Grosseto, Alessandro Malotti vicepresidente dell’Associazione Gelatieri Artigiani Fiorentini, Claudio Vicenzo ed Elisa Masoni del ristorante “La limonaia di Villa Rospigliosi” di Prato e Giuseppe Mancino del ristorante Piccolo Principe di Viareggio.

Doppio appuntamento per Tartufonie, grazie al coro Monsignor Cosimo Balducci: alle 16,30, nella cappella di Sant’Urbano ci sarà Viaggio in Italia con Nays, musica tradizionale d’ispirazione popolare con Anna Ulivieri (flauto e voce), Linda Leccese (violino e voce), Dario Paganin (chitarra, charango, mandolino e voce), Fabio Machiavelli (percussioni) e, un’ora dopo, alle 17,30 a casa torre degli Stipendari c’è Di un solo mare, L’anima del Mediterraneo attraverso il canto dei suoi popoli con il duo “Delle due Luna”, Angelita Borges (voce) e Salvo Pagliarello (chitarra e trikkeb).

In questo, come nel prossimo weekend, in Fiera ci sarà anche uno stand Unicoop.

Per l’ultimo dei quattro weekend, in pieno clima natalizio, la 45esima Mostra Mercato del tartufo bianco di San Miniato tornerà, poi, sabato 5 e domenica 6 dicembre.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulla 45esima Mostra Mercato del tartufo d San Miniato sono sul siti www.sanminiatopromozione.it e sulla pagina Facebook della Fondazione San Miniato Promozione.

By