Federico Eligi, ecco come sarà il nuovo Comune. 57 assunzioni in tre anni. Diminuiscono i dirigenti, aumenta la sicurezza

PISA – “Cinquantasette assunzioni, in tempo di crisi economica, è quasi un miracolo, ma grazie alle politiche di bilancio praticate in questi anni, potremo farlo, perché i nostro conti sono in regola”. Lo ha spiegato questa mattina l’Assessore al Personale Federico Eligi che ha fatto il punto sul Comune che sarà.

Oggi Pisa può assumere, molti altri Comuni no. Le assunzioni saranno di 24 unità nel 2015, 14 nel 2016 e 19 nel 2017. “Fino a oggi non potevamo assumere perché il turn-over (rapporto pensionamenti-assunzioni) era al 20%. Quest’anno, grazie al Bilancio, possiamo praticarlo fino al 60%». . “Speriamo in assunzioni di giovani, ben motivati, soprattutto nel campo della Polizia Municipale e delle maestre d’asilo”. Infatti, il settore più interessato alle nuove assunzioni sarà, insieme alle maestre d’asilo, la Polizia Municipale.

20141129-235816.jpg

Con il rafforzamento della Polizia Municipale i vigili passeranno, in tre anni, da 135 a 160 unità. Per il Sindaco Filippeschi “questo è il nostro contributo alle richieste di sicurezza dei cittadini. Si tratta di uno sforzo notevole nella direzione di considerare, riguardo decoro e sicurezza, Pisa città di 150 mila abitanti e non di 90 mila come ci attribuisce l’Anagrafe. E’ auspicabile, che come tutta la città chiede, si faccia lo stesso per le altre Forze dell’Ordine”. Per le maestre si faranno nove assunzioni, sempre in tre anni. Tre saranno le assunzioni di diversamente abili, sedici saranno i laureati.

All’inizio 2015 saranno assunti quattro ispettori di Polizia Municipale. “L’altro punto qualificante della manovra sul personale è invece la diminuzione del numero dei dirigenti – continua Federico Eligi – i dirigenti nel 2003 erano 41 (33 a tempo indeterminato più 8 a tempo determinato al momento sono 18 di cui 3 a tempo determinato. Nei tre anni che seguono passeremo a 15 dirigenti totali di cui solo 10 a tempo indeterminato e 5 a contratto: quindi oltre alla diminuzione del numero totale, faremo in modo che la struttura sia meno rigida e più legata al merito e ai risultati. Questa riduzione permette una netta discesa della spesa per il personale, come richiesto dalla Legge, che permette assunzioni solo a fronte della diminuzione complessiva della spesa”.

You may also like

By