Emanuele Suagher nel dopo Pisa – Benevento:”Partita perfetta”

PISA – Per il giovanissimo difensore nerazzurro Emanuele Suagher il primo commento a caldo è quello di definire la partita di oggi una gara perfetta e come dargli torto, visto che malgrado l’espulsione di Mingazzini e la defezione di Buscè, questo gruppo ha dimostrato compattezza e soliditàvincendo una gara complicata con grande carattere e convinzione. Emanuele Suagher è alla sua prima esperienza importante e parla così di questo traguardo raggiunto:”Partita perfetta sotto tutti i punti di vista, con un pubblico così, che fa emozionare soprattutto noi giovani che siamo alle prime esperienze. Ci siamo conquistati questo traguardo e per i più govani del gruppo come me, è un grande piacere, un modo per mettersi in evidenza, visto che siamo in prestito, giocando in una piazza così prestigiosa come Pisa.” E aggiunge con determinazione:” Adesso che siamo arrivati a questo punto ce la vogliomo giocare fino in fondo.” Chiaramente la domanda di rito riguarda come questa squadra nell’arco di un mese sia riuscita a riprendere il suo trend positivo e il giovane difensore ammette:”Non ci sono segreti per questa ripresa, anche nel girone di andata siamo stati per molte settimane, nelle prime posizioni di classifica, poi una flessione che poteva costarci cara, ma per fortuna ci siamo ripresi molto bene e il merito è sia di Mister Pane che era un buon allenatore sia tecnicamente che tatticamente, e ovviamente anche di Mister Pagliari, che è un grande motivatore e ci ha saputo trasmettere la sua energia.” Il difensore nerazzurro è stato per sei mesi fuori dal gruppo per riprendersi dal noto infortunio al gionocchio e il suo recupero è stato sorpendente e anche determinante per questo gruppo che ha ritrovato così una pedina difensiva di grande qualità e affidabilità, e ricordando quel momento poco positivo dichiara:”Riprendersi da un infortunio così grave è qualcosa che ti prova anche psicologicamente, perchè mi ha costretto a rimanere fuori per sei mesi da questo mondo che per me è la cosa che più amo, però ci sono riuscito e quando sono rientrato è iniziata anche la fase calante del gruppo, ma per fortuna abbiamo iniziato a reagire, ed eccoci qua. Adesso qualsiasi sia la squadra che andremo ad incontrare nei play off, dovremo continuare a dare il massimo come abbiamo fatto oggi e in questa fase finale del campionato.”

20130505-193655.jpg

By