E’ tutto pronto per il bike-sharing in città

PISA –  Il bike sharing spinge Pisa sulla strada della riduzione dei mezzi privati, offre a chi la visita, la abita o la frequenta un’opportunità di mobilità moderna ed europea.

La grande maggioranza degli intervistati (novanta per cento) si dichiara pronto ad utilizzare il servizio, una volta entrato in funzione. Le risposte sono state dato attraverso un questionario con la presenza del Sindaco di Pisa Marco Filippeschi.

“Pisa può diventare città moderna intelligente ed europea anche grazie all’uso delle biciclette – ha proseguito il sindaco – un mese fa abbiamo presentato l’aggiudicazione della gara per le 12 stazioni di scambio del bike-sharing.

Sono già stati firmati, il 28 dicembre, gli accordi fra l’azienda che ha vinto la gara e il Comune: le ‘stazioni’ possono così cominciare ad essere realizzate. Per la gestione del servizio invece la gara di affidamento è in corso e il 18 febbraio si aprono le buste. Si tratta della gestione del servizio per tre anni, 180mila euro ogni anno. La sede di ricovero delle bici e la piccola officina per gli interventi necessari sarà collocata al parcheggio scambiatore di via Pietrasantina. La volontà dell’amministrazione comunale di dotare la città di Pisa di un moderno sistema di bike sharing si sta realizzando in collaborazione con la Consulta della Bicicletta.
L’uso delle due ruote sarà gratuito per la prima mezz’ora, poi le tariffe saliranno a scalare.

Le caratteristiche del bikesharing pisano:

TIPOLOGIA TECNICA: Bike-sharing automatico dotato di riconoscimento r-fid.
TIPOLOGIA DI BICI: Biciclette a pedalata tradizionale
NUMERO DI STAZIONI: 14
NUMERO DI POSTI-BICI: 260
NUMERO DI BICI: 200

You may also like

By