Domenica 10 ottobre la XV Edizione della Pisa Half Marathon

PISA – Presentata presso la Sala delle Baleari di Palazzo Gambacorti, la XV Edizione della “Pisa Half Marathon“, tradizionale appuntamento autunnale per i podisti di tutta Italia e non solo, che si disputa domenica 10 ottobre dopo che l’evento 2020 è stato uno de pochi nel calendario podistico nazionale ed internazionale ad aver avuto luogo, stante il perdurare dell’emergenza sanitario in atto, circostanza che ha consentito – grazie alla perfetta macchina organizzatrice – di fornire un ulteriore quanto mai positivo risalto per la nostra città, sia dal punto di vista strettamente sportivo che per aver dimostrato come, con le dovute cautele e rispettando le più ortodosse regole comportamentali, si potesse gareggiare in assoluta sicurezza.

di Giovanni Manenti


Come di consueto, la manifestazione si articola su due distinte prove, vale a dire la “classica” mezza Maratona sulla distanza di km.21,0975 cui si abbina la !”Pisa Ten” sul ridotto percorso di 10 chilometri (alla sua terza edizione), con la relativa organizzazione a far capo all’ASD “Leaning Tower Runners” in collaborazione con l’Associazione “Donare la vita onlus“, a conferma delle finalità assolutamente benefiche dell’evento, a sostegno della cultura della donazione di organi e tessuti a scopo di trapianto. Nonostante che il perdurare del periodo pandemico abbia fatto sì che molte gare storicamente in programma in primavera siano state successivamente calendarizzate tra fine estate ed inizio autunno, con conseguente accavallamento di date, Pisa resta uno degli appuntamenti a cui gli atleti guardano con maggior attenzione, prova ne sia che, a pochi giorni dalla gara, i pettorali per la 10 chilometro sono già esauriti e per la mezza Maratona sono comunque previsti oltre 1000 partenti, un risultato che, se leggermente in calo rispetto all’anno passato, è di assoluto rilievo allorché si faccia il confronto con la recente Maratona di Roma che ha visto ridursi del 50% i propri iscritti rispetto al passato.

A fare gli onori di casa e che non è voluto mancare nonostante avesse altri impegni istituzionali, il Sindaco Michele Conti, il quale ha tenuto a sottolineare: “Devo per primo ringraziare il Prof. Ugo Boggi per l’impegno che profonde per l’organizzazione di questa importante Manifestazione che vede anche quest’anno la città di Pisa come protagonista, sia da un punto di vista sportivo che per il fondamentale messaggio che ne deriva in merito alla cultura del dono e che si è rivelato in tutti questi anni molto positivo, soprattutto in una realtà come la nostra che ci vede all’avanguardia nel settore dei trapianti. Sotto il profilo puramente agonistico“, conclude il primo cittadino, “si tratta di un evento molto sentito, come dimostra il fatto che anche per questa edizione si andrà ben oltre il numero di mille partecipanti, ragion per cui mi sento in dovere di augurare la miglior riuscita del medesimo come è avvenuto anche lo scorso anno in una circostanza quanto mai difficile per l’emergenza sanitaria, e per il quale garantiamo la nostra collaborazione per quanto di competenza dell’Amministrazione Comunale, con un particolare ringraziamento per aver fatto coniare delle splendide medaglie ricordo da consegnare ai concorrenti che, accanto all’immagine della Torre Pendente – oramai famosa in tutto il Mondo – presenta la Torre delle Comunicazioni a ricordo dell’esperimento, poi riuscito, posto in atto da Guglielmo Marconi“.

Chiaramente soddisfatto di essere riuscito ad organizzare anche la presente edizione della “Pisa Half Marathon“, il Prof. Ugo Boggi ha così commentato: “E’ stato un grande motivo di orgoglio essere stati gli unici in Italia ad organizzare l’evento lo scorso anno, con oltre 1000 atleti e per il quale devo ringraziare il supporto fornito da parte delle istituzioni nonché, mi sia consentito, ad un sistema organizzativo ormai consolidato, ragion per cui ci apprestiamo a questa XV edizione della mezza Maratona in una situazione sicuramente migliore per ciò che concerne l’andamento pandemico anche se non ancora definitivamente debellato, avendo dalla nostra la fiducia derivante dall’esperienza passata, ed è forse proprio per questo che la nostra Manifestazione risente meno di altre degli effetti derivanti dall’emergenza sanitaria. Quanto appena detto“, continua il Prof. Boggi, “è confermato dal fatto di aver già esaurito i pettorali per la gara sui 10 chilometri e ritengo potersi superare la quota di 1000 iscritti sulla mezza Maratona, il che porta a quasi 1.600 il totale dei partecipanti, con in più, a dimostrazione di quanto l’evento attragga gli appassionati, avremo nuovamente la Marcia non competitiva delle tre Province con altri 5 o 600 atleti per portare il computo complessivo ad oltre 2000 iscritti, il che non può che rappresentare un segno tangibile di apprezzamento da parte di chi viene a correre a Pisa, non fosse altro per le medaglie che sono state coniate per l’occasione dalla Oreficeria Pazzaglia e che rappresentano un significativo ricordo per tutti coloro che ci avranno scelto. Per quel che concerne gli aspetti puramente tecnici” – prosegue il Prof. Boggi – “prenderanno per primi il via i concorrenti della 10 chilometri e quindi quelli della mezza Maratona ed, in entrambi i casi, saranno privilegiati gli atleti accreditati dei migliori tempi mentre gli altri che gareggiano a livello più amatoriale partiranno a scaglioni al fine di mantenere un adeguato livello di distanziamento e garantire a tutti la sicurezza, permettendomi di rilevare come lo scorso anno, ancorché in un periodo di piena esplosione della pandemia, non vi è stato alcun contagio fra i partecipanti alla Pisa Half Marathon. Non va ovviamente dimenticato“, conclude il Prof Boggi, “quello che credo sia ormai noto a tutti circa lo scopo della Manifestazione, vale a dire cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica circa l’utilità, nonché il valore morale e sociale della donazione di organi e dei tessuti, considerando altresì che l’Associazione aiuta anche le famiglie ed i pazienti che sono in materiale bisogno, oltre ad altre iniziative sempre di natura benefica, così come è importante sottolineare il fatto che un’attività benefica ne attira altre al pari di persone che hanno uno stesso spirito, come dimostra la collaborazione svolta dalla scorsa edizione con l’Associazione “Regalaci un Sorriso” di Piero Giacomelli che si è accollata il compito di controllare l’area di partenza, nonché già da alcuni anni con la “Cecchini onlus” portata splendidamente avanti dal Dr. Maurizio Cecchini“.

L’edizione 2021 porta importanti novità ed alcune conferme:

Sarà al via Stefano la Rosa. Il campione del GS Carabinieri, plurimedagliato a livello internazionale, vanta un personale di 1.02.15 sulla mezza maratona e sarà l’atleta da battere, che si contenderà la vittoria finale con i campioni africani.

Tornano le marce ludico motorie del Trofeo Tre Province su percorsi di 2 e 10 km. Le iscrizioni per questo evento, a cui tutti possono aderire, potranno avvenire attraverso i gruppi sportivi o individualmente durante la giornata di sabato 9 Ottobre presso il Villaggio EXPO allestito in piazza Vittorio Emanuele II. Il costo dell’iscrizione è di 3 euro. La partenza delle marce ludico motorie non si sovrapporrà a quella della Pisa Ten e della mezza maratona. I partecipanti potranno infatti partire in gruppi scaglionati a partire dalle ore 7:30 da largo Cocco Griffi, proprio accanto alla partenza della Pisa Ten e della mezza maratona allestite in via Contessa Matilde.

L’accesso all’area di partenza delle varie manifestazioni sarà consentita solo con Certificazione verde COVID-19 (“Green Pass”), autodichiarazione NO-COVID, e previo controllo della temperatura corporea. Come lo scorso anno i partecipanti dovranno indossare la mascherina durante tutta la fase pre-partenza e per i primi 500 metri del percorso. All’arrivo in piazza dei Miracoli dovranno nuovamente calzare la mascherina, evitando ogni forma di assembramento.

Per la partenza i partecipanti saranno divisi in ondeLa prima a partire sarà quella della Pisa Ten alle ore 9, seguita a intervalli regolari da quelle della mezza maratona. Ulteriori dettagli potranno essere trovati nel regolamento disponibile sul sito della mezza maratona (www.pisahalfmarathon.com).

In ragione delle partenze scaglionate la classifica finale terrà conto dei tempi elettronici in base al rilevamento del transito di ogni singolo partecipante sulla linea di partenza e su quella di arrivo.

Per quanto riguarda gli sponsor, è confermata la presenza di Mizuno, San Benedetto, Ford Blu Bay, Biancoforno, Farmacia Coletti di Pontedera. Come sempre, l’area partenza ed arrivo vedranno la partecipazione di Radio Bruno. L’allestimento dell’EXPO Village è confermato in piazza Vittorio Emanuele II e sarà aperto al pubblico sabato 9 ottobre dalle 9 alle 18. La Pisa Half Marathon sarà l’occasione per ricordare, ancora una volta, Francesco Avino e Pietro Ciccorossi. Al ricordo di Francesco e di Piero si aggiungeranno i ricordi di Fabrizio Iacopini, che per molti anni era stato fra i maggiori promotori della Pisa Half Marathon, e Sandro Salvadori, appassionato runner di Pontedera. Il Comitato Organizzatore desidera ringraziare Istituzioni locali, forze dell’ordine e tutti coloro che renderanno possibile lo svolgimento della manifestazione. In particolare: forze del volontariato locale, forze del volontariato sanitario (Pubblica Assistenza, Misericordia, e Croce Rossa), Geofor, la Onlus Regalami un Sorriso, Cecchini Cuore Onlus, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana, l’Istituto Tecnico Leonardo Da Vinci.

Percorso della gara: Partenze ore 9.00 – 9.30 – 10.00 – 10.30 da via C. Matilde-viale delle Cascine attraversamento Aurelia-San Rossore-Sterpaia-via Aquile Randagie-via Delle Lenze- via Pierin del Vaga- via Vecelio-via dell’Argine- via Gentile da Fabriano -Ponte del Cep -via 2 Settembre-via Conte Fazio – L.no Sonnino- L.no Gambacorti- via Mazzini-via D’Azeglio-piazza Vittorio Emanuele II –via B. Croce- piazza Toniolo- via Bovio- L.no Galilei-Ponte di Mezzo – L.no Pacinotti-via Curtatone e Montanara- via S. Frediano- Piazza dei Cavalieri-via Consoli del Mare- via Carducci -Via Fedeli-via C. Maffi-via Camozzo-Piazza Arcivescovado-Piazza Duomo.

(Variante percorso della “10 km”: da Viale delle Cascine svolta su via Del Capannone fino a via delle Lenze, a seguire stesso percorso fino a Lungarno Gambacorti, svolta a sinistra sul Ponte di Mezzo a seguire stesso percorso fino all’arrivo).

Per informazioni:

Pisa Half Marathon c/o Per Donare La Vita ONLUS – Via Paradisa 2

56124 Pisa PI

Sito web: www.pisahalfmarathon.com

Email: info@pisahalfmarathon.com

Modifiche al traffico per sabato 9 e domenica 10 ottobre:

Sabato 9 Ottobre: dalle ore 14 alle ore 18, istituzione del divieto di transito veicolare su Via C. Matilde, tratto da Via Luigi Bianchi alla rotatoria di Via Pietrasantina ad eccezione del servizio di trasporto pubblico, veicoli organizzazione, Polizia e Soccorso.

Domenica 10 Ottobre

PROVVEDIMENTI ALLA SOSTA

Dalle ore 04.00 alle ore 13.30, istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta, nelle seguenti strade: Via Nino Pisano, Via A. Moro nel tratto da Via R. Sardo a Via di Balduccio, limitatamente ai primi e ultimi 20 metri su ambo i lati, Via R. Sardo, Via di Balduccio, Via Porta a Mare (lato Ovest), Via C. Fazio, Via Stampace , Via Curtatone e Montanara , Via S. Frediano, Via Consoli del Mare , Via Canto del Nicchio, Lungarno Sonnino, Via C. Maffi , Via Carducci, Via Fedeli, Piazza Arcivescovado.

PROVVEDIMENTI DI MODIFICA E CHIUSURA AL TRAFFICO VEICOLARE

Dalle ore 05.00 alle ore 11.00, istituzione del divieto di transito veicolare su Via C. Matilde, tratto da Via Luigi Bianchi alla rotatoria di Via Pietrasantina.

Dalle ore 09.00 alle ore 11.30, istituzione del divieto di transito veicolare nelle seguenti strade: Viale delle Cascine, tratto da Via Pietrasantina a S. Rossore, Via del Capannone.

Dalle 07.15 alle 13.30: Inversione del senso unico di marcia in Via Nino Pisano con nuova direzione da Via C. Fazio a Via Aurelia.

Dalle 07.15 alle 13.30: Istituzione del senso unico di marcia in Via Conte Fazio da Via di Balduccio a Via N. Pisano. In questa fase il percorso consentito per l’ingresso in città dalla Via Aurelia sarà: Via C. Fazio (scuole), Via R. Sardo a dx, Via A. Moro, Via G. di Balduccio.

Dalle 08.30 alle 13.30: Inversione del senso unico di marcia in Via Stampace, con nuova direzione da Via Zerboglio a Via Porta a Mare.

Dalle 09.00 alle 13.30: Obbligo a destra per chi esce da Via Don Gaetano Boschi.

Dalle 09.00 alle 13.30: Chiusura al traffico veicolare di Via S. Lorenzo, tratto da Via S. Cecilia a Via Carducci e obbligo a destra all’intersezione Via S. Lorenzo Piazza Martiri della Libertà verso quest’ultima, eccetto diretti in Via S. Cecilia.

Dalle 09.00 alle 13.30: Obbligo a sinistra all’intersezione Lungarno Galilei–Piazza XX Settembre verso Corso Italia abolendo l’area pedonale su quest’ultima. Obbligo a destra verso Via del Cottolengo e attraversamento obbligatorio fino a Via Mazzini direzione Piazza S. Antonio seguendo le indicazioni del personale presente sul posto.

Dalle 09.00 alle 13.30, percorso obbligatorio per chi esce da Via delle Belle Donne: Obbligo a destra percorrendo contro senso il Lungarno, obbligo a destra verso Via Toselli, Corso Italia fino a Via del Cottolengo

Dalle 08.30 alle 13.30: Inversione del senso di marcia di Via Crispi da Via Lavagna a Via S. Paolo e obbligo a sinistra all’uscita di quest’ultima

Dalle ore 09.00 alle ore 13.30, istituzione del divieto di transito veicolare nelle seguenti strade: Via delle Lenze, Via Perin del Vaga, Via Vecelio, Via dell’Argine, Via G. Da Fabriano, Ponte del Cep, Via II Settembre, Via Porta a Mare, Ponte della Cittadella, L.no Sonnino, Via Mazzini, Via D’Azeglio, Via B. Croce, Piazza Toniolo, Via Bovio, L.no Galilei, Ponte di Mezzo, L.no Gambacorti, L.no Pacinotti, (eccetto corsia Nord in uscita da Via S. Maria con obbligo a destra verso il Ponte Solferino), Ponte Solferino, Via Curtatone e Montanara, Via S. Frediano, Piazza dei Cavalieri, Via Consoli del Mare, Via Carducci, Via Camozzo, Via S. Antonio, da Via San Paolo a Lungarno Gambacorti.Via D’annunzio da via Deodato Orlandi al Ponte del Cep (eccetto residenti e mezzi di soccorso).

L’intersezione tra via C. Matilde – Cascine – Pietrasantina – Cammeo e l’intersezione Aurelia-Cascine, saranno interdette al traffico veicolate per il tempo necessario al passaggio dei concorrenti.

By