Domani in cattedrale un altro appuntamento con Anima Mundi

PISA – Cavalcata polifonica attraverso quattro secoli con Antonio Greco e il coro Costanzo Porta, ancora in Cattedrale, il 23 settembre. Un titolo comune, Te Deum laudamus, per legare insieme il brano vincitore dell’edizione 2014 del Concorso di Composizione Anima Mundi quest’anno assegnato a Paolo Pandolfo e culture musicali e religiose diverse.

Dal Cinque-Seicento anglicano di Thomas Tomkins, Orlando Gibbons e Henry Purcell, all’Ottocento romantico di Mendelssohn e di un Gabriel Fauré diciannovenne, al Novecento di Maurice Duruflé, a due compositori inglesi del nostro tempo, Howard Skempton e sir John Tavener fino al contemporaneo Te Deum laudamus scritto appositamente per la Cattedrale pisana.

20140922-115459.jpg

Un’importanza tutta speciale ha il lavoro che apre questo concerto. Questa settima edizione del concorso di composizione di Musica sacra Anima Mundi, specialmente ambiziosa data la ricorrenza dei 950 anni dalla fondazione della Cattedrale di Pisa, aveva come tema il Te Deum. Un testo antichissimo e complesso, oggi attribuito a Niceta, vescovo di Remesiana, che l’avrebbe composto verso la fine del IV secolo. La Liturgia delle Ore ne prevede la recitazione al termine dell’Ufficio delle Letture, nelle domeniche e nelle occasioni festive; è abitualmente intonato la sera del 31 dicembre e al termine dei conclavi dopo l’elezione del nuovo Pontefice. Un impegno molto difficile, affrontato però con successo da Paolo Pandolfo designato all’unanimità dalla giuria come vincitore del Concorso: e appunto con la prima esecuzione assoluta del suo Te Deum si apre questo appuntamento con la produzione musicale sacra nell’arco di oltre quattro secoli.

Paolo Pandolfo, nato in provincia di Padova, ha iniziato gli studi di pianoforte con la prof. Lina Braghetta, ha studiato organo e composizione organistica con il M° Mario Voltolina, e in seguito si è diplomato in composizione presso il conservatorio Cesare Pollini di Padova sotto la guida del M° Wolfango Dalla Vecchia. Ha studiato Armonia e contrappunto con i Maestri Pierluigi Calessi e Fabio Crosera e musica elettroacustica con il M° Nicola Bernardini del Centro di ricerca e produzione musicale “Tempo Reale”. Nel 2011 una sua composizione ha vinto il primo premio del concorso nazionale di composizione per voce e organo indetto a Vicenza in onore di MS Bertilla. Autore di musica da camera, per pianoforte, di musica liturgica e per il commento di video e filmati. Affianca alla prevalente attività di compositore quella di direzione corale. Nel 1990 si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Bologna. È attualmente dirigente in un’azienda leader nel trasporto merci sostenibile.

20140922-115518.jpgAnima Mundi, rassegna internazionale di Musica Sacra, giunta alla XIV edizione, è organizzata dall’Opera della Primaziale Pisana con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, del Comune e della Provincia di Pisa, e con il sostegno di Gi-Group agenzia per il lavoro e Società Cattolica di Assicurazione.

INDICAZIONI PER L’INGRESSO AI CONCERTI. L’ingresso ai concerti della rassegna di musica sacra Anima Mundi 2014 è gratuito anche quest’anno. La prenotazione dei tagliandi per tutti i concerti può essere effettuata solo online http://www.pointticket.it/ fino a esaurimento dei posti disponibili. L’accesso alla biglietteria online prevede un’iscrizione e con lo stesso nominativo possono essere prenotati fino a un massimo di due ingressi per ogni concerto. Le prenotazioni online vengono chiuse alle ore 18 del giorno del concerto. I voucher così ottenuti potranno essere convertiti con il regolare biglietto di ingresso il giorno stesso del concerto scelto, presso la segreteria Anima Mundi, dalle ore 10 alle ore 20. Dalle ore 20 alle ore 21 di ogni giorno di concerto i biglietti non ritirati verranno rimessi in distribuzione per il concerto della serata, solo presso la segreteria Anima Mundi.

Cattedrale, martedì 23 settembre, ore 21

Anna Bessi mezzosoprano (nella foto)
Coro Costanzo Porta
Andrea Berardi organista
Antonio Greco direzione (nella foto)

Paolo Pandolfo (1964)
Te Deum laudamus per coro a 4 voci e organo
Brano vincitore del Concorso di composizione sacra Anima Mundi 2014
Gabriel Fauré (1845-1924)
Cantique de Jean Racine op. 11 per coro e organo
Felix Mendelssohn (1809 –1847)
Drei Geistliche Lieder per mezzosoprano solo, coro e organo
Howard Skempton (1947)
Three Latin Motets per coro a cappella
Henry Purcell (1659-1695)
Thou knowest Lord per coro e basso continuo
Maurice Duruflé (1902-1986)
Ubi caritas et amor per coro a cappella
Orlando Gibbons (1583–1625)
Hosanna to the son of David per coro a 6 voci e basso continuo
Henry Purcell
Remember not, Lord, our offences per coro a 5 voci e basso continuo
Thomas Tomkins (1572-1656)
When David heard per coro a 5 voci e basso continuo
John Tavener (1944-2013)
The Lamb per coro a cappella

You may also like

By