Davide Zappacosta su Perugia-Pisa parla dei suoi ex compagni Gatto e Suagher

PISA – La settimana che ci porterà al return-match di domenica prossima al “Curi” di Perugia è appena iniziata e come sempre ve la faremo vivere da vicino sul nostro portale. Abbiamo sentito nell’occasione Davide Zappacosta che conosce molto bene Gatto e Suagher, due ex compagni di militanza bergamasca, sponda Atalanta. 

Davide Zappacosta, difensore che ha appena vinto il campionato con la maglia dell’Avellino,è nato a Sora, in provincia di Frosinone,l’11 giugno 1992, è alto 182 cm e pesa 70 Kg. Dopo due anni di esperienza nell’Isola di Liri, viene notato dall’Atalanta. Da due anni è ad Avellino dove quest’anno ha conquistato la cadetteria.

Davide Zappacosta, difensore dell’Avellino (foto tratta da corriereirpinia.it)

Ciao Davide, anzitutto, complimenti per le tue prestazioni, che hanno contribuito alla vittoria finale dell’Avellino….

“Si,sono molto contento per la promozione della mia squadra ed a livello personale per l’annata che ho fatto, nella quale devo dire che ho avuto dei miglioramenti a livello difensivo e poi la mia squadra e’ stata veramente un grande gruppo a cui voglio ancora una volta fare i complimenti”

Il Pisa sta giocando i play-off ed ha vinto per 2-1 l’andata delle semifinali con un gol del tuo amico Leonardo Gatto. Sei contento?

“Certamente, sono molto contento soprattutto per lui, perche’ se lo merita. Ha fatto due grandi goal e spero che nella gara di ritorno al “Curi” dia il suo grande contributo per il passaggio del turno del Pisa”.

Parlaci un po’di Leonardo Gatto…

“Quando sono arrivato all’Atalanta, Leo è stato uno dei primi ad accogliermi. E’ davvero una persona squisita. Come calciatore e’ bravo e veloce. E’ molto migliorato a livello tecnico. Ha segnato il primo gol al Perugia con una grande rapidita’. Ha agganciato il pallone e l’ha girato a rete. IL secondo gol è stato la ciliegina sulla torta all’incrocio dei pali”

Nel Pisa, oltre a Gatto, c’è un difensore di scuola Atalanta, che sta facendo benissimo, Suagher…

“L’ho conosciuto a Bergamo. Emanuele è un bravissimo ragazzo, che può far bene. Ha intelligenza tattica e possibilita’ di raggiungere grandi traguardi”

Che giudizi ti senti di dare su Perugia e Pisa?

“Secondo me il Perugia ha qualcosa in piu’ dei nerazzurri, ma il Pisa mi ha impressionato di piu’. anche quando lo abbiamo incontrato noi dell’Avellino, ci ha creato difficolta’ e questa caratteristica puo’  influire anche sulla partita di ritorno”

Quindi se tu dovessi fare un pronostico…

“Vedo il Pisa favorito a livello fisico e mentale.  I giocatori nerazzurri sono piu’ “arzilli”,anche se a Perugia l’ambiente sara’ caldo ed il pubblico del “Curi” fara’ la sua parte”.

By