Davide Carfora, capitano del Pontedera: “La nostra impresta è stata straordinaria. Il Pisa merita i play-off”

PISA – A poche ore dalla sfida più importante dell’anno tra Pisa e Benevento, c’è un intera Provincia che sempre gioisce per la promozione in Prima Divisione dell’U. S. Pontedera. Parla a Pisanews.net il capitano dei granata Davide Carfora.

Davide Carfora, centrocampista,con un curriculum di tutto rispetto è nato a Firenze l’ 11 novembre 1977 è alto 178 cm per 75 Kg di peso.

La squadra dell’Us Pontedera 20012-13

Davide, il Pontedera è riuscito a centrare in tandem con la Salernitana la promozione in Prima Divisione. Quali le sensazioni a bocce ferme?

“Sicuramente tanta gioia e soddisfazione, abbiamo fatto  un’impresa straordinaria, impensabile ad inizio stagione, ma poi, andando avanti in campionato, partita dopo partita, ci siamo sempre piu convinti, dimostrando alla fine di meritare ampiamente questa promozione”.

Qual è stato il segreto di questo Pontedera vincente?

“L’umiltà, il restare con i piedi per terra, anche nei momenti di difficolta’. Poi non ci siamo mai esaltati eccessivamente e soprattutto non abbiamo mai mollato”.

Chi ti senti di ringraziare per questo successo in campionato?

“Un po’ tutti, a cominciare dalla mia famiglia e la gente ed i tifosi di Pontedera, i miei compagni di squadra, fra i quali ad inizio campionato, c’e’ stato Gabriel Raimondi che e’ passato a trovarci e ci ha fatto i complimenti per questa promozione. Gabriel e’ veramente una splendida persona”.

Parliamo del Pisa:che giudizio dai ad una squadra che si sta giocando i play off?

“Una squadra partita molto bene, poi ha subito una flessione, ma ora e’ in netta ripresa e si merita i playoff. Poi essendo Pontedera vicino a Pisa, ho modo di leggere e di informarmi sui giornali sulla squadra nerazzurra”.

Riguardo alla tua carriera sei soddisfatto o hai qualche rammarico?

“Con i se e con i ma, ci si fa poco, ma ho fatto 8 anni in C/1 e 6 in C/2 e sostanzialmente non ho niente da rimproverarmi. Riguardo al futuro per ora non ci penso. Ho ancora tanta voglia di giocare”.

Nel girone del Pisa ,nella parte alta, si può dire che l’Avellino sia virtualmente in B, ma tu quale squadra vedi avvantaggiata per vincere i playoff?

“Secondo me i playoff li puo’ vincere chi e’ mentalmente e fisicamente in forma, ma non è facile al momento dirlo anche se indubbiamente Nocerina e Perugia hanno degli organici importanti”.

By