Da Firenze sei nuove “Stelle al Merito del Lavoro” per Pisa

PISA – La nostra città da oggi ha sei nuove “Stelle al Merito del Lavoro”. La cerimonia di consegna delle onorificenze è avvenuta oggi nel Salone dei Cinquecento a Firenze.

Complessivamente sono 66 i lavoratori toscani che, questa mattina, hanno ricevuto le benemerenze dai 10 Prefetti della Toscana, alla presenza dei rappresentanti di vertice delle altre istituzioni e amministrazioni provinciali e regionali nonché di circa 500 rappresentanti della società civile.

Ieri pomeriggio, gli insigniti, sono stati ricevuti al Palazzo del Governo di Pisa. Il Prefetto Francesco Tagliente ha rivolto ai premiati parole di elogio per essersi distinti per impegno professionale evidenziando che la “Stella al Merito” è il giusto riconoscimento, da parte del Presidente della Repubblica.

«Nonostante i problemi che il mondo dell’occupazione sta affrontando oggi — ha dichiarato il Presidente della Provincia Andrea Pieroni — è importante festeggiare il Primo Maggio e premiare la fedeltà al lavoro dimostrata da queste persone».

Il Sindaco Marco Filippeschi rivolgendosi ai due neo Maestri del Lavoro Luciano Gentilini, Federico Laurenti, residenti a Pisa, ha espresso parole di gratitudine per aver onorato il lavoro nella città della torre pendente. Il Sindaco di San Giuliano Terme, Paolo Panattoni, si è complimentato con il neo maestro del lavoro Pasquale Guerrisi, dirigente di Enel Green Power, e il vice Sindaco di Pontedera Massimiliano con l’ingegnere della Piaggio Marcello Lisi. L’assessore del Comune di Cascina, Ferdinando Piero Rosario Mellea, ha portato il saluto della comunità cascinese all’insignito Claudio Belli, geologo per una società di cooperazione internazionale per il Terzo Mondo. Il Maestro del Lavoro Andrea Rosi ha, invece, ricevuto oggi gli onori dal Prefetto e dal Sindaco di Castelnuovo val di Cecina, Alberto Ferrini.

You may also like

By