Cristalli e Simmetrie al Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa

PISA – I cristalli ci attraggono, inutile negarlo. Ci hanno incuriosito fin dal Pleistocene, quando abbiamo imparato a lavorarli per ottenerne i primi monili, ed il loro uso si è allargato sempre di più nel tempo, fino ad interessare oggi tutti i campi tecnologici.

Molti di noi non lo sanno, ma nella vita di tutti i giorni sfruttiamo continuamente le proprietà dei cristalli: dallo smartphone ai LED delle nostre lampade di casa. Eppure – al di là delle finalità pratiche – la parola “cristalli” evoca in noi il fascino di forme perfette, di lucentezze e di riflessi, di colori e trasparenze.

Qual è il segreto della loro bellezza? Scopriamo come, dietro la perfezione e la regolarità delle loro geometrie, si nascondono leggi matematiche che possiamo esplorare con i nostri occhi e con le nostre mani. Sarà possibile farlo al Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa con sede alla Certosa di Calci, che ospita “Cristalli e simmetrie”, una mostra temporanea tutta nuova che sarà inaugurata il 14 novembre 2015 alle ore 15:30. Attenzione: “Cristalli e simmetrie sarà visibile solo fino al 6 dicembre. Non perdete l’occasione!

La mostra sarà visitabile tutti i giorni in orario di apertura del Museo. Il sabato pomeriggio sono previsti laboratori destinati ai visitatori del Museo, e, su prenotazione, il martedì e il giovedì mattina saranno effettuati percorsi didattici dedicati alle scuole.

La mostra è curata dal Museo, dai Dipartimenti di Matematica e Scienze della Terra, dall’Associazione La Nuova Limonaia, ed è sponsorizzata dalla Società italiana di Mineralogia e Petrologia. Per tutte le informazioni https://sites.google.com/site/cristalliesimmetrie/.

By