Coppa Italia Lega Pro, Pisa – Reggiana 3-0. Doppio Bollino e Forte. Il Pisa 2 vola. Provedel para un rigore

PISA – Il Pisa 2 vola con le reti di Bollino e Forte, che nonostante fino a questa partita non avessero ancora giocato insieme hanno dimostrato un ottima intesa. Doppietta per il fantasista ex Pelermo, gol apripista per l’ex attaccante dell’Inter.

Ampio turn – over per mister Pagliari che schiera quattro undicesimi della squadra che ha pareggiato a Catanzaro. Spazio dunque a chi ha giocato di meno fino a questo momento. Davanti a Provedel la coppia centrale formata da Goldaniga e Kosnic, con Caputo e Speranza esterni difensivi. Sulla linea mediana del 4-4-2 operano Mingazzini ed il giovane Brillanti. Ai loro lati a sinistra agisce Cia, mentre a destra spazio a Massimo Lucarelli. In attacco la coppia Forte – Bollino mai impiegata sin qui in campionato.

Pisa in completa tenuta nerazzurra, Reggiana in completo bianco con bordatura granata. Il Pisa ci mette poco ad ingranare. Bastano solo 4′ ai nerazzurri per passare in vantaggio. Francesco Forte dal limite lascia partire un tiro che termina la sua corsa nell’angolo alla sinistra di Leone. Un gol da attaccante vero. Il Pisa sulle ali dell’entusiasmo gioca un buon calcio, la Reggiana scesa all’Arena con le seconde linee soffre il pressing nerazzurro. Il Pisa va vicino al gol al minuto 19 quando Cia riceve da Lucarelli, mette giù e calcia di destro, con la sfera che colpisce il montante. Sulla ribattuta Forte a porta sguarnita non riesce a ribadire in gol. La Reggiana a parte qualche sporadica azione non impegna mai Provedel. Al 41′ la squadra di Pagliari ha ancora l’occasione per raddoppiare. Forte riceve da Mingazzini e di testa “spizza” per Bollino che calcia malamente “in bocca” a Leoni. Il primo tempo si chiude con il vantaggio nerazzurro per 1-0.

In avvio di ripresa un cambio per parte. Per il Pisa Paolo Rozzio rileva Edoardo Goldaniga, mentre nella Reggiana esce Cais ed entra Scielzo. Poco dopo mister Battistini butta nella mischia il centrocampista pisano Andrea Parola e richiama in panchina Cavion. E’ una Reggiana più spavalda che si fa pericolosa al 4′ con Brunoli che di testa alza sopra la traversa un cross di Paolo Zanetti. All’11 si fanno ancora vivi gli emiliani che prendono di infilata la retroguardia nerazzurra con un azione iniziata da Agomeri in sospetta posizione di off-side. Il numero dieci reggiano innesca Brunori che di testa anticipa Rozzio con la palla che però fortunatamente finisce sul l’esterno della rete. Altra staffetta nelle file del Pisa al 16′. Pagliari richiama in panchina Mingazzini (a cui l’Arena tributa i giusti applausi) e inserisce Sampietro. Troppo basso però il baricentro nerazzurro con la Reggiana più convinta, che non sfrutta una punizione a due (dubbia) in area nerazzurra. Il primo tiro in porta dei nerazzurri nella ripresa e’ datato 22′ quando Caputo taglia il campo verso Cia che aggancia la sfera e con un tiro “a giro” lambisce la traversa. Immediata la risposta della Reggiana che sul ribaltamento di fronte ha l’occasione di pareggiare con Scielzo, ma Provedel respinge con i piedi la conclusione dell’attaccante di mister Battistini. Al 28′ nella classica azione di rimessa, Forte serve Bollino che elude l’intervento di due avversari con una serie di finte e di sinistro fa secco Leoni: 2-0. Subito dopo il raddoppio Pagliari richiama in panchina Caputo e inserisce Martella. La Reggiana a questo punto molla e il Pisa cala il tris con una bella azione orchestrata da Sampietro che innesca Forte che si improvvisa assist man e di prima serve Bollino che da due passi deposita con il sinistro in gol. Nel finale c’è spazio anche per un calcio di rigore per la Reggiana concesso per un fallo ingenuo di Lucarelli su Scielzo. Anastasi si incarica della battuta ma Provedel si butta sulla sua sinistra e devia in corner la conclusione dell’attaccante reggiano. Nei quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro Martella lanciato a rete solo davanti a Leoni si mangia il gol del poker. Ma sarebbe stato troppo. Il Pisa 2 vince e convince e passa il turno di Coppa Italia Lega Pro.

SOTTO MAURO BOLLINO GRANDE PROTAGONISTA DELLA SFIDA DI COPPA (Foto Massimo Ficini)
20131002-165246.jpg

You may also like

By