Continua “Sport all’aria aperta” nel Comune di Vecchiano

VECCHIANO – Hanno preso il via le attività sportive organizzate dalle associazioni del territorio che hanno aderito al progetto, promosso dal Comune di Vecchiano, “Sport all’aria aperta“.

L’offerta è molto ampia e copre i pomeriggi dal lunedì al venerdì con attività di street basket, arti marziali e karate, e avrà una durata fino al prossimo 30 settembre, con possibilità di proroga. La partecipazione è libera e gratuita ed è consigliabile prenotare il proprio turno di preferenza. Il calendario e i numeri di riferimento sono disponibili sul sito www.comune.vecchiano.pi.it nella sezione Primo Piano.

Per contribuire al rilancio delle attività sportive, rimaste ferme molti mesi a causa della pandemia, la nostra Amministrazione Comunale ha infatti deciso di mettere a disposizione, a titolo gratuito, spazi e aree verdi di proprietà pubblica per lo svolgimento, in sicurezza, di attività motoria e sportiva. All’avviso pubblico lanciato dal nostro hanno risposto il comitato Umma Playground, l’asd Shingitai Pisa e l’Alarbar di Vecchiano che, da lunedì scorso, hanno iniziato a praticare sport presso lo spazio esterno della scuola media di Vecchiano, presso il campetto di basket della scuola primaria di Vecchiano e presso Piazza Pontecorvo a Migliarino”, spiegano il Sindaco Massimiliano Angori e l’Assessore allo Sport Andrea Lelli.  “Riteniamo indispensabile, in questo modo, dare un contributo concreto alle palestre e ai centri sportivi che per così tanto tempo hanno dovuto interrompere la propria attività, a causa della pandemia”, affermano il Sindaco Massimiliano Angori e l’Assessore allo Sport Andrea Lelli.  “Si tratta, inoltre, di un’importante alternativa che favorisce forme di collaborazione istituzionale tese alla promozione dello sport, allo sviluppo e alla diffusione della pratica sportiva sul territorio comunale, in spazi che si prestano allo svolgimento di attività sportiva in totale sicurezza e adatti ad utenti con diversi profili ed obiettivi, incentivando l’adozione di sani stili di vita pur nella attuale condizione dell’emergenza sanitaria, ma proponendo un’alternativa sana e sicura anche per i nostri ragazzi e le nostre ragazze che hanno un’estrema necessità di tornare a socializzare, in totale sicurezza” aggiungono Angori e Lelli.

Partecipare è dunque molto semplice: basta prenotare laddove indicato nel calendario e presentarsi all’orario corretto.

By