Consolidamento dell’argine dell’Ozzeri a Ripafratta: completato il cantiere

PISA – Sono stati completati i lavori straordinari che il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord ha realizzato per il ripristino del Canale Ozzeri, in un tratto a San Giuliano Terme. La portata dell’intervento – su finanziamento della Regione Toscana – supera i 350mila euro.

“Abbiamo proceduto – sottolinea il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi – al consolidamento di un tratto di argine di oltre 190 metri a monte del ponte in località Patrignone. Si tratta naturalmente di un stralcio dell’impegno eccezionale che l’Ozzeri richiede, anche a seguito del tragico evento alluvionale che lo ha colpito nell’autunno 2012, e che il Consorzio, a fianco di tutti gli altri Enti preposti, intende proseguire. In tal senso, abbiamo già avanzato alla Regione la richiesta (da inserire nel suo documento annuale per la difesa del suolo) di un finanziamento, per la sistemazione di un altro tratto dell’argine: quello immediatamente più a monte dei lavori appena conclusi, fino al ponte di Colognole, per uno stanziamento complessivo richiesto di 450mila euro. La nostra intenzione, infatti, è quello di addivenire, nel più stretto giro di anni possibile, al completo recupero dell’intero tratto, per l’abbattimento del rischio idraulico in una vastissima porzione di territorio”.

20140916-185315.jpg

L’intervento, come spiegato, è stato realizzato dal Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord: l’Ente che, dopo le elezioni del 30 novembre scorso, si occupa ora della sicurezza idraulica di una vasta area della regione settentrionale, tra cui l’intero comprensorio in cui prima operava l’ex Consorzio di Bonifica Auser-Bientina. Per ulteriori informazioni, si può telefonare (dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle 12,30) al numero verde gratuito 800/999778 o al numero 0583/98241.

By