Comitato residenti quartiere S. Maria, manca riqualificazione del quartiere. Ecco le cariche sociali per il prossimo biennio

PISA – Ha avuto luogo martedì 16 dicembre presso il Palazzo dei Dodici in Piazza dei Cavalieri un’affollata assemblea degli aderenti e dei simpatizzanti del Comitato dei Residenti del Quartiere di S.Maria, convocata per la mancata applicazione dell’accordo con il Comune di Pisa sulla riqualificazione del quartiere e per il rinnovo della cariche sociali.

Dopo un indirizzo di saluto dei rappresentanti del Comitato La Cittadella e del Comitato di Mezzogiorno, con i quali si sta costituendo un coordinamento sui temi comuni da trattare in città, sono state illustrate le attività del Consiglio del Comitato svolte nel periodo giugno 2013-dicembre 2014 e mirate principalmente all’attuazione dell’accordo stipulato con il Comune di Pisa il
24 maggio 2013.

E’ seguito un ampio dibattito con la partecipazione di numerosi cittadini, che hanno presentato proposte e suggerimenti. L’assemblea ha costatato che, sul piano del metodo, i punti previsti dall’accordo non sono stati realizzati sempre con gradualità e progressività, sotto forma di sperimentazione soggetta a verifica, date certe di inizio e di fine, in base ad un “cronoprogramma” concordato che individui le fasi e i tempi degli interventi. Sono poi mancati incontri diretti dei rappresentanti del Comune con il Comitato prima dell’adozione dei provvedimenti, anche allo scopo di concordare eventuali modifiche.

20141217-234152.jpg

Nel dettaglio non sono stati pienamente rispettati ed esistono ritardi nell’attuazione dei seguenti punti: nuova regolamentazione della ZTL, con riduzione delle autorizzazioni, un controllo sistematico dei varchi in entrata ed in uscita, trasparenza sugli accessi, rilascio ai residenti di permessi finalizzati alle visite di assistenza o di relazione; potenziamento del trasporto pubblico urbano nel centro storico; creazione di nuove aree di sosta e stalli in tutto il quartiere; sistema di videosorveglianza in tutte le strade del quartiere; nuovo regolamento sull’arredo urbano e disciplina dell’occupazione del suolo pubblico; adozione di un regolamento contro l’inquinamento acustico; vigilanza e controllo della Polizia municipale, unitamente alle altre forze dell’ordine, nell’intero quartiere 24 ore su 24; programmazione organica di eventi culturali e di intrattenimento compatibili nel centro storico, compresa Piazza dei Cavalieri; aree alternative per il divertimento e lo svago degli utilizzatori di queste zone della città.

L’assemblea ha registrano inoltre, con preoccupazione, segni contrari all’accordo sottoscritto, come l’occupazione di suolo pubblico in luoghi esclusi o non previsti dal progetto presentato dal Comune di Pisa e in spazi già individuati come aree di sosta o di fermata e comunque in strade dalla carreggiata ridotta, con gravi limiti anche alla circolazione di mezzi e persone. Quindi sono stati giudicati insufficienti, lacunosi e tardivi i provvedimenti finora adottati e relativi ai punti dell’accordo, contenuti nella FASE 1, volti al MIGLIORAMENTO DELLA ZTL E DELLA VIVIBILITA’ DEL QUARTIERE, posti come condizioni preliminari e pregiudiziali alla fase successiva della PEDONALIZZAZIONE di Via S.Maria.

L’assemblea, pertanto, all’unanimità dei presenti, ha deliberato di denunciare l’inadempimento del Comune di Pisa sui punti fondamentali dell’accordo stipulato per la riqualificazione del Quartiere di S.Maria. Il mancato rispetto dell’accordo da parte del Comune in questa fase preliminare, attraverso provvedimenti amministrativi applicativi delle intese raggiunte, in base a quanto concordato, ha il valore di clausola risolutiva e fa venir meno il consenso dei residenti alla realizzazione in Via S.Maria di un’area pedonale.

L’assemblea ha dato mandato al Consiglio del Comitato di effettuare tutti gli interventi necessari di esecuzione della decisione presa e di individuare, d’intesa con i residenti, le forme di opposizione critica ritenute più opportune, senza escludere il ricorso alle vie legali.

Ecco gli eletti al Consiglio del Comitato dei residenti del quartiere di S.Maria per il prossimo biennio: Carla Colombani, Massimo Imbornone, Annamaria Marinelli, Paolo Mioni, Francesco Pozzi, Aurelio Savino, Evelino Giannessi, Gabriella Stori, Fabrizio Sciacca e Fabrizio Murè. I componenti si riuniranno quanto prima per assegnare le cariche sociali.

By