Cobas: “Lavoratori Panificio Bolognese, una storia di ordinario sfruttamento”

PISA – Una Storia di ordinario sfruttamento e di illegalità, contributi previdenziali, stipendi e Trf non pagati, condizioni di vita e di lavoro disumane, orari selvaggi.

La società Panificio Bolognese ha cambiato nel corso degli anni denominazione, “soci e titolari” per sfuggire a creditori e non pagare i\le dipendenti. Come è possibile che una società abbia un capitale sociale di un solo euro e allo stesso tempo possa ricevere aiuti dalle banche? Intere famiglie vengono buttate fuori di casa per non avere pagato pochi mesi di affitto pur per morosità incolpevole ma i titolari del Panificio da anni la fanno da padroni senza rispettare regole e doveri contrattuali. Dove sta la giustizia E’ questa la giustizia e la legalità di cui parlano Prefetto e Sindaco che ad oggi si sono rifiutati di incontrare i lavoratori e di prendere posizione Tra i principali clienti del Panificio c’è la Unicoop Firenze. Dove sono finite allora battaglie etiche e morali della coop se un suo fornitore non paga i dipendenti?

Fonte: Cobas Pisa

By