CNU, 16 medaglie nei primi 4 giorni di gare e 7 titoli nel canottaggio per il CUS Pisa

PISA – Strepitoso inizio dei Cnu per il Cus Pisa che sbaraglia la concorrenza e ottiene 12 medaglie nel canottaggio, tre nella canoa e una nel tiro a volo. Nello specifico sono arrivati 7 ori, 3 argenti e 2 bronzi dal canottaggio, un oro e due bronzi dalla canoa e un bronzo dal tiro a volo. I pisani sono giunti terzi nel medagliere dietro le superpotenze Milano e Pavia. Il Cus Pisa canottaggio si è rivelata un’ottima squadra con l’organizzazione di Mario Gioli e allenata da Leonardo Antonini.

PRESIDENTE – Il presidente Denny Innamorati ha commentato così i risultati ottenuti dal canottaggio: “Si tratta di un risultato prestigioso, il frutto di due anni di impegno da parte dei dirigenti e dei ragazzi, sostenuti naturalmente dal consiglio direttivo e dalla presidenza. La dimostrazione arriva dai risultati della Pisa-Pavia dell’anno scorso e dalle recenti imprese ai Cnu. Ringrazio i Vigili del Fuoco per la loro disponibilità, soprattutto il comandante Frezza che ha subito collaborato in questa attività con il gruppo sportivo. Adesso attendiamo la prossima regata Pisa-Pavia del 1 giugno”.

CANOA E TIRO A VOLO – I Cnu per il Cus Pisa sono iniziati positivamente il 17 maggio con la prima medaglia a opera di Martina Donnini, classe ’93, nella fossa olimpica femminile che ha ottenuto il bronzo di specialità. Oro per il Cus Piemonte con Erica Profumo e argento per Alessia Montanino del Cus Caserta. Nella canoa è arrivato l’oro con Rachele Puccetti nel k1 200 davanti a Milano e Torino e in coppia con Giulia Rossi, nel k2 200 e k2 500 dietro a Milano e Pavia.

Risultati:

FOSSA OLIMPICA F
1) Cus Piemonte (Profumo)
2) Cus Caserta (Montanino)
3) Cus Pisa (Donnini)

K1 F
1) Cus Pisa (Puccetti)
2) Cus Milano (Ordesi)
3) Cus Torino (Macchia)

K2 200 F
1) Cus Milano (Ordesi, Piazza)
2) Cus Pavia (Servanzi, Merola)
3) Cus Pisa (Puccetti, Rossi)

K2 500 F
1) Cus Milano (Ordesi, Piazza)
2) Cus Pavia (Servanzi, Merola)
3) Cus Pisa (Puccetti, Rossi)

CANOTTAGGIO, SABATO 18 – Per il canottaggio la prima vittoria è arrivata nella gara delle 18 di sabato, quando il due con guidato da Nicola Principe, con Simone Tonini e Davide Babboni ha vinto l’oro contro gli equipaggi del Cus Bari e Cus Milano. Poco dopo è arrivato il secondo oro nel quattro di coppia senior, con Luca Pesce, Marco Bozzo, Flavio Ricci e Francesco Petri, che hanno battuto nella finale i ragazzi del Cus Milano. Il terzo oro è arrivato ad opera delle ragazze del due senza senior, con Gaia Nencini e Irene Vannucci, battendo Cus Torino e Cus Pavia. Poi è arrivato l’argento nel singolo staffetta senior con Luca Pesce, alle spalle del Cus Pavia. Nel quattro con staffetta è arrivato il secondo argento con Alessandro Augusti, Marco Bozzo, Simone Tonini e Davide Babboni guidati dal timoniere Nicola Principe, a soli 2’’ dall’equipaggio del Cus Pavia. Terzo il Cus Bari.

Risultati di Sabato 18 maggio:

DUE CON Senior A M
1) Cus Pisa (Tonini, Babboni, Principe); 
2) Cus Bari (Binetti, Boccuto, Giampietro);
3) Cus Milano (Morzinga, Brandt, Riva)

QUATTRO DI COPPIA Senior A M
1) Cus Pisa (Pesce, Bozzo, Ricci, Petri)
2) Cus Milano (Ponzini, Rusconi, Vincenzi, Fontana)

DUE SENZA Senior A F
1) Cus Pisa (Nencini, Vannucci)
2) Cus Torino (Zuanon, Noè)
3) Cus Pavia (Noseda, Parrinelli)

SINGOLO STAFFETTA Senior A M
1) Cus Pavia (Cuomo)
2) Cus Pisa (Pesce)
3) Cus Bari (Marasciullo)

QUATTRO CON Staffetta Senior A M
1) Cus Pavia (Wurzel, Boschelli, Del Prete, Como, Fiori)
2) Cus Pisa (Augusti, Bozzo, Tonini, Babboni, Principe)
3) Cus Bari (Basile, Binetti, Boccuto, Mastrangelo, Giampietro)

CANOTTAGGIO, DOMENICA 19 – La domenica mattina, nella prima regata della giornata, alle 10.30, è arrivata la vittoria negli esordienti femminili, con la vittoria nel singolo di Franziska Goller, che ha anticipato le atlete del Cus Bari e del Cus Palermo. Alle 11.30 è arrivato il bronzo nel quattro con maschile, grazie ad Augusti, Pesce, Tonini, Babboni e Principe, alle spalle degli equipaggi di Cus Trieste e Cus Pavia. Bronzo anche nel doppio senior maschile, con Flavio Ricci e Marco Bozzo dietro Cus Pavia e Cus Milano. Un altro oro è giunto a mezzogiorno, quando il due senza di Alessandro Augusti e Francesco Petri ha dominato contro il Cus Milano e il Cus Palermo. Un altro argento è arrivato nel singolo senior, grazie a Luca Pesce, autore di una ottima gara contro Mario Cuomo di Cus Pavia che ha vinto l’oro, Fabio Vigliarolo del Cus dei Laghi è arrivato terzo. Oro anche per i ragazzi del due con senior, nella regata vinta da Davide Babboni, Simone Tonini e Nicola Principe, davanti a Cus Bari e Cus Milano. Infine nel due senza senior arriva l’oro di Gaia Nencini e Irene Vannucci, che hanno sbaragliato la concorrenza di Cus Torino e Cus Bari, chiudendo una due giorni di canottaggio formidabile.

Risultati gare:
SINGOLO ESORDIENTI F
1) Cus Pisa (Goller)
2) Cus Bari (Corallo)
3) Cus Palermo (Armeli)

QUATTRO CON Senior A M
1) Cus Trieste (Tedesco, Ferrarese, Miccoli, Durchic, Kiraz)
2) Cus Pavia (Wurzel, Boschelli, Del Prete, Como, Fiori)
3) Cus Pisa (Augusti, Pesce, Tonini, Babboni, Principe)

DOPPIO SENIOR A M
1) Cus Pavia (Chiodelli, Palma)
2) Cus Milano (Cereda, Cremonesi)
3) Cus Pisa (Ricci, Bozzo)

DUE SENZA SENIOR A M
1) Cus Pisa (Augusti, Petri)
2) Cus Milano (Pieri, Indelicato)
3) Cus Palermo (Luna, Sulis)

SINGOLO SENIOR A M
1) Cus Pavia (Cuomo)
2) Cus Pisa (Pesce)
3) Cus dei Laghi (Vigliarolo)

DUE CON Senior A M
1) Cus Pisa (Tonini, Babboni, Principe)
2) Cus Bari (Binetti, Boccuto, Giampietro)
3) Cus Milano (Cicconetti, Brandt, Fiori)

DUE SENZA Senior A F
1) Cus Pisa (Nencini, Vannucci)
2) Cus Torino (Zuanon, Noè)
3) Cus Bari (Fiume, Moretti)

ATLETI – Grande contributo di atleti dalla provincia e dalla toscana in genere. I ringraziamenti vanno soprattutto all’Accademia Navale di Livorno che ha fornito numerosi atleti ai colori del Cus Pisa. Inoltre i ringraziamenti per i Vigili del Fuoco, già espressi dal presidente Innamorati. Contributi anche dalla Marina Militare, dai Canottieri Arno e dai Canottieri di Viareggio e Pontedera.

By