Cittadella Aeroportuale. Pieragnoli (ConfCommercio): “Chiediamo l’avvio di un percorso condiviso”

PISA – Sulla Cittadella aeroportuale, consideriamo indispensabile l’avvio di un percorso condiviso. E’ quanto sostiene ConfcommercioPisa in una lettera inviata ai sindaci di Pisa, Calci, Cascina, San Giuliano Terme, Vecchiano, Vicopisano, al presidente della Provincia di Pisa Marco Filippeschi e al Presidente della Camera di Commercio di Pisa Pierfrancesco Pacini.

“In riferimento alla Cittadella Aeroportuale, il cui impatto sul territorio sarà certamente significativo, i nostri imprenditori del settore turismo chiedono di attivare sin dalle prime fasi un percorso trasparente e condiviso” – spiega Federico Pieragnoli, direttore di ConfcommercioPisa.

image

“Sarà di grande importanza garantire la massima trasparenza in merito a tutti i dettagli del progetto e una puntuale verifica dell’impatto sul territorio in termini reali di ricaduta economica ed occupazionale, fermo restando che ogni ogni nuovo insediamento non dovrà comportare alcun impoverimento dell’esistente” – precisa il direttore di ConfcommercioPisa.

Chiarisce il concetto Pieragnoli: “Nella valutazione complessiva, è impensabile prescindere dal contesto economico di riferimento, in una fase molto difficile in cui il turismo locale ha subito una serie di contraccolpi a causa di congiunture economiche avverse. Questo ha compromesso la redditività delle imprese turistiche locali, in particolare modo di alberghi e strutture ricettive”.

A partire da queste premesse ConfcommercioPisa “ritiene inaccettabile l’eventuale realizzazione di un ulteriore incremento di posti letto, che andrebbero a pregiudicare i destini economici delle attuali strutture. Tuttavia, da parte nostra confermiamo il massimo sostegno per agevolare investimenti finalizzati ad incrementare l’attrattività e l’appeal della nostra destinazione. Favorevoli dunque alla realizzazione di una adeguata e multifunzionale area espositiva, la cui mancanza ha portato il Gruppo Giovani Imprenditori di ConfcommercioPisa a prevedere uno specifico bando di concorso Pisa Expo 2020. Pertanto, ribadiamo la necessità di un tavolo che contempli i sindaci dell’area pisana e i principlai soggetti interessati”.

You may also like

By