Cgil: “Il Primo Maggio non c’è niente da festeggiare”

PISA – Sarà un Primo Maggio listato a lutto quello che si avvia a celebrare la Cgil in provincia di Pisa.

 Il segnale che la giornata di mercoledì non sarà una festa come gli anni scorsi arriva dal manifesto preparato per la ricorrenza: nell’angolo in alto a sinistra, infatti, campeggia la striscia nera in diagonale tipica degli eventi luttuosi, mentre nel volantino preparato per l’occasione non è stata inserita la parola ‘festa’.

Il manifesto è stato presentato in una conferenza stampa a Santa Croce sull’Arno da Domenico Contino e da Stefano Benvenuti, esponenti della Cgil secondo cui “c’é poco da festeggiare, se non cambiano drasticamente le scelte politiche dei partiti, che stanno davvero dando il peggio, il mondo dell’occupazione in Italia è destinato a morire in maniera definitiva”. “Le morti sul lavoro e i tanti suicidi di lavoratori e imprenditori sono la dimostrazione più evidente della situazione. E i manifesti listati a lutto sono un piccolo segno per ricordare queste tragedie”. Inoltre, come già avvenne nel 2012, i sindacati della provincia di Pisa non manifesteranno insieme.

Fonte: Ansa

You may also like

By