Calcio a 5 maschile: Pareggio tra CUS Pisa e Poggibonsese

CUS PISA – CALCETTO POGGIBONSESE 4-4
CUS Pisa: De Santis, Principato, Birindelli, Macias, Cofranceco, Pagano, Randazzo, Resciniti, Borsacchi, Umalini, Franco, Frisina. All. Lami
Marcatori: Franco, Principato, Cofrancesco (2) 

Pareggio rocambolesco tra il CUS Pisa e la Poggibonsese in una partita che non premia gli sfortunati pisani allenati da Lami, rimontati nel finale dal 4-2 al 4-4.

LA GARA – Partono molto bene i cussini che passano in vantaggio subito con Franco, abile a segnare sugli sviluppi di un fallo laterale. Poco dopo arriva il raddoppio di Cofrancesco in seguito a un’ottima combinazione volante tra tre giocatori finalizzata sul secondo palo. I gialloblu sembrano poter pungere e sfruttare tutti gli spazi concessi dalla difesa ospite. I giallorossi senesi riescono in questa fase ad essere pericolosi solo con tiri dalla distanza, ma De Santis è sempre attento. La rete del 2-1 arriva grazie a un tiro dalla destra che sorprende proprio De Santis nella sua unica incertezza della gara. La rete del 3-1 per i gialloblu arriva grazie a Franco che ruba palla e serve Principato che non sbaglia. Gli ospiti riescono ancora ad accorciare le distanze, diventando più insistenti, ma il CUS segna grazie a un contropiede finalizzato da Cofrancesco il gol del 4-2 a 5 minuti dalla fine della partita. A questo punto gli ospiti si giocano la carta del portiere di movimento, sfruttando una momentanea debolezza disorganizzativa della squadra pisana, lenta e macchinosa in fase difensiva. È così che i pisani non riescono a chiudere e ad interrompere le trame ospiti che trovano prima il 4-3 e poi il 4-4. A pochi secondi dalla fine arriva la beffa, con Borsacchi che colpisce il palo servito da Umalini proprio sulla sirena. Un vero peccato per la squadra di Lami che non riesce a trovare così la vittoria.

COMMENTO – Questo il commento di mister Lami: “Abbiamo difeso male quando gli avversari avevano il portiere di movimento, ma ci tengo a fare i complimenti ai ragazzi per la capacità di approccio alla gara e lo spirito del gruppo. Spero sia stata imboccata la strada giusta. Abbiamo concesso solo tiri da fuoriper tutta la gara, poi il blackout sul finale, ma l’atteggiamento era quello che volevamo, dato che avevamo preparato la gara benissimo con video e lavagna durante la settimana. Ci tengo a ringraziare tutto lo staff con Sgrilli, Pratesi, Signorini, Siotto e Barbieri. Inoltre ringrazio anche i dirigenti Bracci, Colantuono, Pio e i Serafini per la loro vicinanza alla squadra in questa settimana difficile. L’inizio del campionato non è stato dei migliori, ma siamo riusciti a ritrovare la giusta mentalità, cosa che non era facile.

PROSSIMO IMPEGNO – Sabato prossimo il CUS Pisa andrà ad affrontare la corazzata Prato, squadra infarcita di brasiliani e spagnoli. L’anno scorso a Pisa hanno vinto 6-0 e il CUS Pisa andrà in trasferta con tanta voglia di riscatto. I gialloblu si alleneranno fin da inizio settimana con la solita meticolosità, consapevoli di avere obiettivi diversi dagli avversari che devono vincere il campionato, ma con la voglia di approcciarsi a tutte le partite determinati a trovare la via della vittoria.

By