San Miniato, torna la magia del presepe di Cigoli

SAN MINIATO – La XV^ edizione del presepe artistico di Cigoli a San Miniato (Pi), “Da Betlemme a Gerusalemme 2000 anni fa”, è stata presentata questa mattina in Consiglio regionale.

Una magia che anche quest’anno prenderà vita nel Santuario “Madre dei Bimbi” dal 6 dicembre 2015 al 10 gennaio 2016. Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale, ha ricordato che il presepe di Cigoli, visitato da oltre ventimila toscani ogni anno, “è tra i più visti, è un punto di riferimento”. Il presidente ha assicurato sostegno alla rete dei presepi in Toscana(“Terre di presepi”), che si va estendendo alle province di Firenze, Pisa, Siena e Lucca: “Dobbiamo scoprire sempre più presepi, coordinarli, e contemporaneamente incentivarli. Il presepe è qualcosa che appartiene profondamente alla nostra tradizione più autentica, è parte integrante della nostra storia”. Don Giampiero Taddei ha raccontato la storia del presepe nato per ricordare la restituzione del bassorilievo rubato nel luglio 1980 e restituito alla canonica la sera del 6 dicembre 1986. Una storia ancora circondata di mistero.

Cigoli, con la sua geografia, i sistemi meccanici, il movimento ad acqua, quest’anno assicura un momento dedicato all’annunciazione (dal 6 dicembre fino al 24), come anticipato da Andrea Ferreri (coordinatore gruppo giovani presepisti scuola Cigoli). Confermato poi il concorso dei presepini artistici a Cigoli, che espone e premia i “presepini” fatti dalle scuole dell’infanzia e primaria (in questo caso l’esposizione sarà alla chiesa di san Rocco, coma ricordato dal coordinatore del concorso, Lorenzo Terreni). Una novità di quest’anno sarà poi la manifestazione che domenica 13 dicembre permetterà ai bambini di scambiare i giocattoli che non usano.

By