Biglietti dei treni: sono partite le “tariffe Isee”

PISA – In Toscana oltre il 60% dei pendolari ha iniziato ad usufruire della “Tariffa Isee”.

La Regione Toscana è stata la prima Regione a differenziare le tariffe per il trasporto pubblico locale in base al reddito, prevedendo l’aumento del 20% del costo dell’abbonamento solo per chi ha un reddito più alto.

Chi ne può usufruire. Si ricorda che dal 1° novembre 2012 chi ha un reddito certificato Isee inferiore a 36.151 euro può usufruire della ‘tariffa Isee’, rimasta invariata rispetto alla precedente e dunque inferiore del 20% rispetto a quella attuale. La ‘tariffa Isee’ è valida per gli abbonamenti ordinari (annuali, mensili o settimanali) e per gli abbonamenti Pegaso (intermodali, cioè treno e autobus), non per i biglietti singoli. Oltre che per il servizio ferroviario regionale, la ‘tariffa Isee’ è valida anche per il servizio di trasporto su gomma lungo le linee regionali, cioè quelle linee che attraversano più province e che prevedono tratti autostradali.

Dove acquistare gli abbonamenti Isee. Gli abbonamenti con ‘tariffa Isee’ possono essere acquistati presso le normali biglietterie di Trenitalia o delle aziende di trasporto bus interessate; attraverso tutte le emettitrici automatiche presenti nelle stazioni ferroviarie, ma anche su internet tramite il sito di Trenitalia o tramite i portali delle varie compagnie di trasporto.

Non dimenticare… E’ importante ricordare che il viaggiatore dovrà sempre avere con sè, oltre all’abbonamento ed al documento di identità, la copia della certificazione Isee che attesta il suo diritto ad usufruire della tariffa agevolata, da mostrare in caso di controlli.

Aumento considerevole. Nel 2012 in Toscana sono stati circa 40.000 gli abbonati ferroviari con abbonamento mensile, 3.000 quelli con abbonamento annuale e 2.100 quelli con abbonamento settimanale, mentre sono circa 20.000 gli abbonati Pegaso.“

 

You may also like

By