Battini in cerca del nuovo direttore. Raimondi favorito, ma c’è anche Tomei

PISA – Il cerchio si stringe, le prossime ore potrebbero essere quelle della verità per sapere chi sarà a sostituire Pino Vitale in una delle poltrone più ambite, quella di Dg (o Ds come la si vuol chiamare), ma anche tra le più delicate nella storia del Pisa.

gabriel raimondi

Nelle ore scorse vi abbiamo raccontato dei contatti tra il presidente Carlo Battini e il Dg del Pontedera Paolo Giovannini. All’indomani dell’addio di Pino Vitale il patron nerazzurro aveva subito alzato la cornetta e voleva a tutti i costi Giovannini, che però non se l’è sentita di piantare in asso il progetto Pontedera. La cosa era diventata ancor più complicata perché Giovannini faceva parte del Cda del Pontedera e dimettendosi avrebbe dovuto pagare una grossa penale. Allora punto e a capo e sotto con altri nomi.

La notte avrà portato consiglio. Braglia resta “blindato” e al suo posto senza se e senza ma e a questo punto serve una figura che conosca molto bene l’ambiente nerazzurro: i nomi che circolano sono due quello di Pietro Tomei e quello di Gabriel Raimondi (nella foto a destra di Giacomo Vaiani per PisaNellaStoria) Tomei è un dirigente di calcio ormai navigato, sabato ha assistito a Pistoiese – Pisa, domenica ha visto da vicino l’Ascoli a Carrara. Prove da nuovo Ds o semplice routine settimanale? Raimondi porterebbe entusiasmo, anche se di fatto sarebbe nuovo a questa esperienza, ma conoscendo mister Braglia, farebbe molto bene da collante tra giocatori e tecnico e forse per quello sembra favorito.

By