Attimi di vero panico ieri su un volo Alitalia diretto a Roma

PISA – Il volo Atr 72 Alitalia decollato ieri alle ora 6.55 dall’aeroporto Galilei di Pisa diretto a Roma Fiumicino, si è trasformato in un’odissea per 63 passeggeri. Erano infatti passati pochi minuti dal decollo stesso, quando un fitto fumo bianco ha iniziato a uscire dalla cabina e ad invadere l’area riservata ai passeggeri. La temperatura che ha raggiunto gradualmente i 50 gradi, ha reso impossibile la respirazione ed ha ovviamente creato grande panico nei viaggiatori. Impossibile continuare a volare. Il pilota ha deciso quindi di rientrare immediatamente e non proseguire verso la Capitale. La vicenda ha scatenato subito notevoli polemiche da parte dei viaggiatori, soprattutto perchè gli stessi riferiscono che nessuno degli assistenti di volo era in grado di parlare italiano, di comunicare quindi ai passeggeri cosa stava capitando e quali contromisure sarebbero state adottate, e si sono anch’essi lasciati prendere dal panico, generando quindi ancor più preoccupazione e terrore. Secondo alcune indiscrezioni ma non confermate, forse il volo faceva parte della flotta Carpatair, ossia la compagnia romena cui Alitalia ha affidato alcune rotte, una tra le quali proprio quella verso la Capitale. Per fortuna come passeggeri, si trovavano sul volo, anche i membri di un equipaggio Alitalia tutto italiano che hanno tranquillizzato i presenti e riportato la calma. Fortunatamente tutti i passeggeri sono rimasti illesi e arrivati all’aereoporto Galilei hanno ricevuto temestivamente il supporto da parte di Sat, soprattutto per facilitare la ripartenza dei passeggeri verso le loro destinazioni, in tempi piuttosto veloci.

You may also like

By