Associazione Cento. Duilio Puntoni dona le sue cose e i suoi ricordi al futuro Museo del Pisa

PISA – In attesa di novità concrete sul futuro museo del Pisa all’Arena e in attesa di cominciare un percorso importante al fianco del settore giovanile nerazzurro, ci preme sottolineare un’altra importante acquisizione di materiale storico di pregio, grazie alla passione e al sostegno di Duilio Puntoni.

Oltre alla disponibilità dimostrata per video-raccogliere alcune testimonianze sulla vita del Pisa Sporting Club dagli anni ’40 all’epoca di Romeo, il sig. Puntoni ha donato al museo una rara bandierina (150 esemplari) che fu realizzata per i tifosi del Pisa nella sfortunata trasferta di Torino del 24 luglio 1921, quando il Pisa (ormai è storia nota) perse la finale scudetto contro la Pro Vercelli (2-1), terminando la gara in nove uomini; uno zio di Duilio era presente all’incontro e donò quella bandierina al nipote, che adesso l’ha messa a disposizione degli appassionati.

20140916-185817.jpg

Puntoni, classe 1926, è stato calciatore del Pisa, giocatore e dirigente di basket, dirigente provinciale del CONI e nel 1998 insignito della Stella d’Oro del CONI al merito; dunque un grande sportivo della città, ma anche uno scrigno di ricordi ancora lucidi ed appassionati. Dai suoi racconti emerge anche, a metà anni ’50, la nascita di una associazione (Pro Pisa), di cui fu socio fondatore e consigliere. Questa antenata dell’Associazione CENTO fu creata in parallelo al Pisa Sporting Club, per dare sostegno economico ed organizzativo alla società che in quel periodo navigava in cattive acque. Puntoni ricorda la prima riunione costitutiva nella quale vennero eletti oltre 50 consiglieri fino alle 4 di notte, con successiva “ramanzina” generale di tutte le mogli dei tifosi presenti quella notte.

20140916-185854.jpg

Oltre a quella bandierina, Puntoni ha messo a disposizione dell’Associazione CENTO giornali, tessere, cartellini, documenti e molte immagini personali. Ci preme naturalmente ringraziarlo per la sensibilità dimostrata e per questo materiale che va ad arricchire la nostra collezione, in attesa del suo naturale sbocco: il museo all’Arena!

20140916-185930.jpg

Fabio Vasarelli, ASSOCIAZIONE CENTO

By