Arno a Pisa: 460mila euro per riqualificare un tratto dei camminamenti

PISA – Un importante intervento di riqualificazione del tratto cittadino dell’Arno a Pisa. Sono in corso i lavori per il rifacimento dei camminamenti, che vanno dal Ponte della Cittadella fino al Ponte della Fortezza, lato Mezzogiorno.

Un intervento di miglioramento non solo estetico, ma anche di messa in sicurezza, eseguito dal Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno grazie a un finanziamento di 460 mila euro stanziato dalla Regione Toscana. I lavori, che prevedono un rifacimento completo delle strutture ormai deteriorate, si concluderanno entro fine settembre (meteo permettendo).

«Con questo intervento – spiega l’assessora regionale all’ambiente e dalla difesa del suolo, Monia Monni – si conferma l’importante ruolo strategico dei Consorzi di Bonifica nella gestione e manutenzione dei nostri corsi d’acqua. Rendere sicuri i nostri fiumi significa prima di tutto creare aree verdi da restituire ai cittadini, per questo per noi è importante investire nella sicurezza idraulica. È importante – aggiunge – investire nella manutenzione dei fiumi, perché vuol dire investire su una parte del patrimonio che il territorio toscano può offrirci».

«Si tratta di un’opera importante perché finalizzata a un miglioramento strutturale, che non riguarda quindi solo il lato estetico, ma consente anche di mettere in sicurezza i camminamenti ormai deteriorati dalla presenza di vegetazione spontanea, muffe e licheni ma anche di lesioni superficiali – spiega Maurizio Ventavoli, presidente del Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno -. L’intervento, che interessa il tratto urbano del fiume Arno, proprio nel cuore di Pisa, va ad aggiungersi ad un più ampio piano di riqualificazione, nell’ambito del progetto che punta a rendere il fiume di nuovo navigabile al quale stiamo lavorando insieme al Comune e alla Regione».

Sempre nel pisano, è in fase di consegna un altro intervento molto importante e atteso, per un importo complessivo di 82mila euro. L’opera riguarda lo scavo di alcuni corsi d’acqua ricadenti nella bonifica di Arnaccio (Comuni di Pisa e Cascina) con particolare riferimento all’antifosso di Titignano (Pisa), all’antifosso destro Torale a valle della ferrovia (Pisa) e all’antifosso del Caligi (Pisa e Cascina). In tutti e tre i casi si procederà allo scavo e alla riprofilatura dell’alveo. Verranno inoltre realizzate, dove non già presenti, delle piste di accesso con materiale riportato per fare transitare i mezzi lungo i canali oggetti di intervento, e verrà effettuata la pulizia del materiale sedimentato all’interno della botte a sifone dell’antifosso di Titignano. I lavori, già appaltati, sono in fase di consegna e inizieranno a stretto giro.

By