Ansap Service Srl: “Battini ha accettato la nostra proposta. Oggi ha annullato l’appuntamento dal notaio”

PISA – Una vero romanzo, anzi una soap opera, sta diventando la cessione del Pisa 1909. E quando ormai la città era concentrata sulla trattativa d’acquisto che vedeva Protagonista l’ex Direttore Fabrizio Lucchesi, la Società Ansap Service, la cordata toscana-ligure, per intenderci, inviava alla redazione de “Il Tirreno” il seguente comunicato.

carlo_battini

GIA FATTO TUTTO IL 27 LUGLIO? La società Ansap Service srl, con una nota del dottor Daniele Portale proveniente da uno studio legale di Genova, comunica di “aver sottoscritto in data 27/7 una scrittura privata con il presidente dell’ac Pisa, sig. Carlo Battini, nella quale veniva statuita tra le parti la prelazione sull’eventuale cessione di quote da parte del presidente. In virtù degli ultimi accadimenti è stata avanzata proposta formale di acquisto del 90% delle quote. Nello specifico, nonostante non siano mai giunti documenti ufficiali certificanti la situazione debitoria dell’Ac Pisa ma semplici fogli A4 con cifre puramente indicative, gli scriventi si impegnavano a coprire, dal momento della sottoscrizione del preliminare avanti notaio, il 90% delle prossime imminenti scadenze, si rendevano disponibili ad accollarsi il debito indicativamente di poco superiore ai 2 milioni e mostravano la propria disponibilità a riconoscere, al 30/9, una buona uscita di 200mila€ al sig. Battini”.

VERSATA LA SOMMA PER SPONSORIZZAZIONE PER IL PAGAMENTO DI UNA PARTE DEGLI STIPENDI. Peraltro, scrive Portale, “si rappresenta come tale importante somma sia già stata messa a disposizione del sig. Battini in data 27/7 sotto forma di sponsorizzazione di modo che potesse coprire il pagamento degli stipendi scadenti al 31/7.

OGGI DOVEVA ESSERCI LA FIRMA. L’Ansap Sevice srl sottolinea che la proposta di acquisto è stata formalizzata e, subito, accetta dal signor Battini in data 12/8. Egli stesso, infatti, fissava appuntamento dal notaio per oggi, venerdì 14/8 alle ore 10, per poi arbitrariamente annullarlo”.

CONCLUSIONI. La società Ansap, “che ha come oggetto sociale tra l’altro la ristrutturazione di debiti aziendali, intende portare avanti un progetto volto al risanamento economico dell’ac Pisa, investendo sulle strutture e riunificando il settore giovanile anche alla luce delle modifiche normative della FIGC al fine di restituire alla città ed ai tifosi il lustro che il marchio sportivo merita nonché la categoria.La società Ansap Service srl, nella persona del proprio amministratore, dott. Daniele Portale, nega recisamente qualsivoglia coinvolgimento nei fatti di cui all’articolo presente sulla piattaforma Google del 2011. Il dott. Portale, infatti, è in possesso di tutti i requisiti di onorabilità richiesti dalle nuove disposizioni del consiglio federale Figc”.

By