Andrea Abodi in esclusiva al “Tirreno”: “Pisa hai torto, ma…”

PISA – La questione ripescaggio per il Pisa 1909 è tutt’altro che chiusa. L’11 Settembre prossimo il Collegio di Garanzia dell’Alta Corte di GIustizia del Cono esaminerà il ricorso d’urgenza della società di Piazza Mazzini. Nelle pagine sportive de “Il Tirreno” in edicola questa mattina ampia intervista al presidente della Lega di Serie B Andrea Abodi.

Una lunga chiacchierata in cui il massimo esponente della serie cadetta si è detto dispiaciuto del mancato ripescaggio della società nerazzurra. “Il Pisa in serie B sarebbe stato una soddisfazione per tutti. Una società blasonata che rievoca anche i fasti del passato in serie A, con un grande presidente come Anconetani, che tutti nell’ambiente calcio ricordano sempre con piace, sarebbe stato solo un successo per la Lega di serie B. Purtroppo però i presupposti per un ripescaggio non ci sono stati per l’incompletezza della documentazione presentata dalla società nerazzurra. E qui iniziano le nostre domande.

Lei fosse stato nel Pisa avrebbe fatto ricorso?

“Purtroppo da presidente della Lega di serie B non posso rispondere a questa domanda, anche se dico che nelle situazioni bisogna trovarcisi”.

Che risposta si aspetta da parte del Coni sl ricorso d’urgenza della società nerazzurra?

“Mi aspetto una riposta in linea con il Comunicato Ufficiale. Il requisito mancante al Pisa è indispensabile per ottenere una licenza . La mancanza del documento del l’illuminazione dello stadio purtroppo ha prodotto l’esclusione”.

20140905-123728.jpg

ANDREA ABODI! PRESIDENTE DELLA LEGA DI SERIE B

Anche se il Pisa sostiene che il documento non era necessario ai fini del ripescaggio…

“Dico solo che informalmente ci sono stati contatti tra il segretario del Pisa e il responsabile della Lega dell’Area competizioni come e’ successo con molte società, ma non con tutte, perché alcune come il Vicenza hanno prodotto la documentazione senza contattarci. È al segretario del Pisa è stato spigato cosa si doveva presentare in tutti i minimi dettagli. I requisiti per l’illuminazione dello stadio sono di 800 lux perla serie B, 500 per la C e 1200 per la serie A. È il Pisa non aveva il requisito necessario per il ripescaggio. Ripeto purtroppo. Lo dico a malincuore perché il presidente Battini è una persona squisita e non è mai andato nei nostri colloqui fuori dalle righe”.

Mister Ulivieri che era presente in commissione ha detto che il Pisa forse non ha voluto andare in B. Un affermazione abbastanza forte. Che cosa ne pensa?

“Mi sembra una affermazione molto forzata e che non condivido assolutamente e quando l’ho letta sono rimasto sorpreso. Mi è parsa quasi una provocazione”.

Se e come potrebbe cambiare la decisione?

“Non credo possa esserci un cambiamento”

Nel caso in cui il Collegio di Garanzia dell’Alta Giustizia del Coni avesse parere positivo sul ricorso d’urgenza del Pisa La Lega di serie B sarebbe pronta a riammettere il Pisa nel campionato cadetto?

“La Lega di serie B sarebbe obbligata a farlo, come è stata obbligata ad eseguire il ripescaggio dopo la bocciatura del ricorso del Novara”.

Per le riprese televisive di Sky sono necessari 800 lux. La commissione criteri infrastrutturali però non ha mai fatto alcun sopralluogo. Come si fa dunque a stabilire un inadempienza?

“Anche qui ci sono diverse scuole di pensiero. La verità è che per i ripescaggi non è previsto nessun tipo di sopralluogo. E’ richiesta solo la documentazione dove la società in questione deve dimostrare di essere in regola”.

Quale saranno le innovazioni per i prossimi anni nel campionato cadetto?

“Nella prossima riunione rivedremo sicuramente il regolamento sui ripescaggi, ormai vecchio di otto-nove anni. Nei prossimi anni potremo molta attenzione sul l’equilibrio dei conti delle società e soprattutto sulle infrastrutture sportive che nel nostro paese sono molto carenti. Come terzo punto naturalmente penseremo a mantenerci al passo con i tempi dando spazio alla tecnologia perché oramai non c’è Calxio senza tecnologia”.

You may also like

By