Alfredo Aglietti, tecnico dell’Ascoli: “Il calcio è brutto senza tifosi, ma queste situazioni danno delle motivazioni in più”

PISA – Alla vigilia della sfida contro il Pisa ha parlato il tecnico dell’Ascoli Alfredo Aglietti

“Noi dobbiamo rimanere concentrati al campo senza pensare ai loro problemi. Poi al livello di gruppo e risultati questa situazione da delle motivazioni in più”. Poi parla della gara di domani che si giocherà a porte chiuse: “Il calcio senza tifosi è brutto, anche se siamo noi fuori casa. Mi auguro che si regolarizzi la cosa, per non falsare il campionato. E direi le stesse cose anche se non fosse l’Ascoli ad andare a Pisa. Alla fine di tutto saremo noi contro di loro in campo, a mille”,

Aglietti parla delle buone condizioni della sua squadra: “Dopo tre buone prestazioni siamo arrivati alla vittoria. L’equilibrio deve regnare sovrano, soprattutto dentro di noi. Non ci esaltiamo per una vittoria. Nella squadra c’è fiducia ed entusiasmo”.

Il tecnico ascolano passa alle condizioni dei singoli: “Cinaglia ha qualche problemino, ha preso un colpo sulla schiena che gli ha addormentato il nervo. Augustyn non partirà, anche Mengoni sarà da valutare. Lazzari e Giorgi non ce la faranno. Soprattutto Giorgi, che è psicologicamente messo a terra da questi problemi, ha solo una contrattura e deve stare tranquillo. Il problema di Lazzari è muscolare. Non voglio essere tranquillo quando faccio la formazione perché vuol dire che tutti hanno lavorato. Gigliotti? Possiamo vederlo titolare. Non ho visto cali fisici durante la settimana”.

Fonte: Ascolilive.it

By