Alberto Pelagotti: “Pisa è sempre nel mio cuore,mi ha dato tante soddisfazioni ed il mio sogno è tornare”

PISA – A margine della trasmissione “Il Nerazzurro” di Massimo Marini, abbiamo scambiato due impressioni con l’ex portiere e capitano nerazzurro, Alberto Pelagotti, ospite negli studi di Sesta Porta, che a Pisa, malgrado gli obiettivi mancati nella stagione scorsa, ha lasciato dei bellissimi ricordi nella tifoseria, per la sua serietà e professionalità.

di Maurizio Ficeli

image

Alberto, ben ritrovato fra di noi: cominciamo dalla tua stagione nell’Empoli, come sta andando?

“Ad Empoli bene come società, ambiente ed organizzazione perfetta da serie A, un altro livello di calcio, certo uno vorrebbe sempre giocare. Mi sto allenando con l’impegno di sempre, aspettando una chiamata che son sicuro prima o poi verrà”.

A Pisa, domenica con l’Aquila, c’e stato un avvicendamento fra Bacci e Brunelli, come giudichi la cosa?

“Sicuramente il ruolo del portiere è molto particolare, ma se il Pisa ha preso Bacci e Brunelli, ha fatto una scelta giusta perche entrambi sono una sicurezza. Poi Pisa è una piazza particolare che da pressione e giustamente pretende tanto”.

image

Col fatto di essere secondo portiere ad Empoli, hai mai fatto un pensierino a ritornare sotto la Torre?

“Sinceramente Pisa è sempre nel mio cuore, mi ha dato tanto ed ho avuto delle soddisfazioni però la categoria conta. Se fosse in categoria superiore, ritornare a Pisa sarebbe uno dei miei sogni”.

Quando hai imboccato la Fipili, per venire a questa trasmissione a Pisa, cosa hai provato?

“Ti dico papale papale!! È’ stata una bella emozione percorrere quella strada da Empoli a Pisa”.

Riguardo alla partita fra Empoli e Juve, visto che in studio c’è Pratelli che è bianconero cosa puoi dire?

“Sono un pò contro i gobbi, ho avuto però, la maglia da Buffon, ma poi me l’ha presa Maurizio Pugliesi, che tutti voi conoscete bene”.

image

Sei di Empoli come Lucchesi, cosa puoi dirci del presidente?

“Quando io ero nelle giovanili dell’Empoli, lui era direttore sportivo della prima squadra, ma poi andò alla Roma, dove vinse lo scudetto. Le sue qualita sportive sono grandi”.

In serie A quali giocatori ti hanno impressionato?

“Oltre a Bonucci, direi Bacca del Milan e poi Sala della Roma va veramente forte”.

Passiamo al derby di domenica fra Pisa e Siena, ti piacerebbe vedere questa gara?

” Certo è verrei a vederla per tifare 100 volte Pisa. L’importante poi è vincere sempre, specialmente in casa aiuta molto e se poi viene anche qualche successo esterno meglio ancora”.

In studio presenti inoltre molti ospiti di eccezione, il decano dei giornalisti pisani Giuliano Fontani e il comico e cabarettista pisano di Ponsacco Davide Pratelli che ha messo buonumore a tutti i presenti, deliziando la platea con le sue molteplici imitazioni di personaggi, dal Gaggini a Buffon, fino a Berlusconi, Ciccio Graziani, Agnelli fino al nostro Romeo Anconetani. In studio la bella presenza delle squadre giovanili del Cascina Valdera. Inoltre Luciano Sorrentino, con lo staff della Cella, di cui e presidente onorario che sta intraprendendo opere di volontariato per il recupero di carcerati, per aiutare i bimbi autistici e down ed ha fatto appello in trasmissione alle istituzioni affinche diano una mano a portare avanti questo progetto.

By