Aereo perde carburante: tragedia sventata al Galilei dal capo-squadra. La compagnia: “Perdita proveniente dal sistema di drenaggio del motore

PISA – Tragedia sventata all’aeroporto Galilei di Pisa., stamani il caposquadra airside Antonio Gentilini e un altro collega si sono accorti che un aereo in partenza stava pericolosamente perdendo carburante in fase di decollo.

Lo rende noto la Cisl riferendo quanto è accaduto stamani ad un velivolo della compagnia romena Carpatair. Lo scorso febbraio Gentilini fu multato e sospeso dalla Sat, la società di gestione dell’aeroporto di Pisa, per un incidente sulla pista. Oggi. Oggi lo stesso dipendente è stato un eroe, sventando una possibile sciagura.

La compagnia effettua servizio per Alitalia nella tratta Pisa-Roma, spiega una nota del sindacato; durante il rullaggio Gentilini e il collega si sono accorti della presenza di uno strano liquido sotto l’aeromobile e ben presto hanno capito che si trattava di carburante fuoriuscito dal motore. “I due – prosegue la Cisl – hanno immediatamente avvisato la torre di controllo e il decollo è stato bloccato: la pista è stata chiusa per circa due ore e i passeggeri, scesi nel frattempo e compreso quanto accaduto, sono corsi a ringraziare e abbracciare i due dipendenti Sat che hanno fermato appena in tempo il velivolo”.

“In passato Gentilini -dice Gianluca Federici, segretario provinciale di Cisl – è stato punito dall’azienda con un atteggiamento sin troppo rigido”. Nel febbraio scorso il dipendente, nei giorni delle abbondanti nevicate che paralizzarono la Toscana, era al lavoro in pista per spruzzare il liquido antigelo. “Improvvisamente – ricorda Gentilini – ricevetti una chiamata dal responsabile di turno che mi segnalava la presenza di un mezzo del catering bloccato sulla pista e quel mezzo impediva il decollo di un aereo. Decisi dunque di attraversare direttamente il piazzale aeromobili per accorciare i tempi, ma durante il tragitto mi scontrai con l’auto di un collega e l’azienda mi punì per l’infrazione con una sospensione dal lavoro di 10 giorni e una busta paga più leggera di circa 900 euro”.

La compagnia romena motiva così il guasto all’apparecchio: “La perdita è proveniente dal sistema di drenaggio del motore, un carburante residuo contenuto in un serbatoio speciale”.

 

You may also like

By