2 Settembre 1944-2014: 70 anno dopo per non dimenticare la Liberazione

PISA – Si sono svolte le cerimonie ufficiali in ricordo del 70° anniversario della liberazione della città di Pisa. Un anniversario importante che Pisa celebra con un ricco programma di iniziative che si rivolge davvero a tutti e soprattutto ai giovani, ai quali spetta il compito di ereditare e tramandare i valori della Resistenza.

La giornata è iniziata con le deposizioni delle corone d’alloro sulle lapidi dei sindaci Bargagna, Galluzzi, Pagni e Pistolesi, ai caduti nel Cimitero monumentale Ebraico, all’Arcivescovo Vettori in Cattedrale. Poi la messa nella Chiesa di Santa Caterina e la deposizione della corona di alloro ai caduti sotto le Logge di Palazzo Gambacorti.

20140902-155045.jpg

La mattinata è proseguita in Logge di Banchi con gli interventi del Sindaco di Pisa Marco Filippeschi, del Presidente della Provincia Andrea Pieroni, del Presidente del Consiglio Comunale Ranieri del Torto, di Giorgio Vecchiani, presidente provinciale ANPI e di Carlo Smuraglia Presidente Nazionale ANPI. Ha coordinato l’assessore Marilù Chiofalo.

Alle 21 al Bastione Sangallo “Bomba libera Pisa, suoni, immagini, storie” a cura di Memory Sharing- Acquario della memoria per rivivere l’estate del 1944 attraverso la proiezione multipla di suoni ed immagini e con una performance unica sull’uomo che salvò la Torre di Pisa.

You may also like

By